Cos'è e come si posa il cappotto termico in sughero

Il cappotto termico contribuisce a migliorare notevolmente le prestazioni energetiche degli edifici eliminando i ponti termici e ridcendo le dispersioni di calore verso l'esterno. Oggi la posa del cappotto termico è obbligatoria e indispensabile sia per le nuove costruzioni che per il lavori di ristrutturazione. Recentemente è tornato in voga un materiale dalle sorprendenti qualità per il rivestimento a cappotto: il sughero.

cappotto termico-sughero-bioedilizia
Posa cappotto termico in sughero (foto di Beton Wood srl - Fonte: flickr.com)

 

Indice

  1. Cos'è il cappotto termico
  2. Com'è fatto e come si posa il cappotto termico in sughero
  3. Perchè scegliere il sughero per il rivestimento a cappotto
  4. I vantaggi del sughero
  5. Caratteristiche del sughero
  6. Altri utilizi dei pannelli in sughero in edilizia

 

Cos'è il cappotto termico 

Molti di voi ne avranno già sentito parlare altri no ma ora vi spiego co'è il cappotto termico. Il cappotto termico o isolamento a cappotto è una sorta di "coperta" che viene messa ai muri esterni dell'edificio. In pratica, proprio come una coperta, il cappotto termico evita la fuoriuscita e labdispersione del calore dall'interno della casa verso l'esterno. 

In questo modo il cappotto termico non solo ci permette di risparmiare sul riscaldamento e quindi inquinare meno l'atmosfera e l'ambiente ma permette anche di eliminare i ponti termici (per esempio in prossimità delle aperture, negli angoli o nell'attacco trave-solaio) che sono causa di problemi tecnici. 

Le vecchie abitazioni non prevedevano nessun sistema di isolamento, ma da circa vent'anni è obbligatorio per le nuove costruzioni e ora anche per le ristrutturazioni. 

Com'è fatto e come si posa il cappotto termico in sughero

Il cappotto termico è formato da uno strato di materiale isolante a pannelli semirigidi, incollati alla parete esterna dell'edificio, a cui viene applicata una malta, armata con una rete di filato di vetro a maglie strette in grado di aderire allo strato isolante e infine lo strato finale di intonaco che funge da elemento protettivo.

La posa dell'isolamento a cappotto è abbastanza semplice seppur costosa, ma riesntrando nei lavori previsti dall'ecobonus, è possibile usufruire delle detrazioni fiscali, in quanto permette di aumentare la classe energetica dell'edificio.


Perchè scegliere il sughero per il rivestimento a cappotto

In edilizia in genere per il rivestimento a cappotto vengono utilizzati materiali sintetici come i pannelli in polistirolo, poliuretano o altri prodotti industriali fatti con sostanze tossiche. La nuova frontiera della bioedilizia prevede tecniche costruttive rivolte al risparmio energetico e l'utilizzo di materiali naturali, riciclabili e riutilizzabili.

Fra i materiali di origine vegetale migliori sia in termini ecologici che di prestazioni, c'è sicuramente il sughero. Il sughero utilizzato in edilizia viene ricavato dalla corteccia degli alberi di sughero (quesrcia d asughero) che subendo varie lavorazioni (frantumazione, compressione, etc.) viene trasformato in pannelli.  


I vantaggi del sughero

I principali vantaggi dei pannelli in sughero per la posa del cappotto termico sono:

  • è economico, poroso e leggero;
  • può essere utilizzato nei pavimenti come isolante acustico oppure nelle pareti per il cappotto esterno;
  • viene fornito in rotoli o lastre con spessori da 3 mm a 6 cm;
  • è assolutamente ecologico e riciclabile perchè proveniente da fonti rinnovabili;
  • elimina i ponti termici;
  • riduce la produzione di umidità;
  • è resistente al fuoco e al calore; 
  • è un ottimo isolante acustico oltre che termico;
  • si può applicare sia in edifici di nuova costruzione che nelle ristrutturazioni;
  • permette un abbassamento dei costi di riscaldamento o rinfrescamento.

 

Caratteristiche del sughero

Come abbiamo visto il sughero rappresenta la nuova frontiera per isolare termicamente e acusticamente la propria abitazione. E' un materiale dalle sorprendenti qualità e per questo molto apprezzato.

Le sue principali caratteristiche sono:

  • non è conduttore di energia elettrica ed è antistatico e quindi perfetto per chi soffre di allergie
  • è relativamente economico, poroso e leggero
  • essendo un materiale 100% naturale è sostenibile e riciclabile.
 

Altri utilizzi dei pannelli in sughero in edilizia

Il sughero è un materiale naturale, riciclabile e sostenibile, utilizzato sempre più nella bioedilizia. Può essere utilizzato per la posa del cappotto termico (in questo caso si utilizzano lastre semirigide di vari spessori) oppure anche in rotoli, per esempio per rivestire delle pareti interni (isolamento a cappotto interno). 

Vediamo sono i principali utilizzi del sughero in edilizia:

  • Rivestimento termoacustico interno delle pareti perimetrali o divisorie;
  • Isolamento termico del tetto in legno o in latero-cemento;
  • Coibentazione del sottotetto, adatto al calpestio;
  • Isolamento termico di intercapedini di pareti perimetrali e divisorie;
  • Isolamento termoacustico dei sottofondi e dei solai;
  • Realizzazione di controsoffitti chiusi a pannelli. La varietà delle soluzioni possibili consente di soddisfare diverse esigenze;
  • Cappotto esterno termoacustico delle pareti perimetrali.
 

Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.