edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Arredamento minimalista

Indice

L’arredamento minimalista si basa sulla semplicità delle forme che sono essenziali e funzionali nel loro essere. Nulla è lasciato al caso in questo tipo di arredamento in quanto presta moltissima attenzione ai dettagli da quelli più piccoli e meno visibili a quelli più grandi che saltano subito all’occhio.

Questo tipo di stile molto pulito ed elegante è molto adatto per gli amanti dell’ordine. Non si tratta di un sinonimo di arredamento freddo ma semplicemente di un modo per distaccarsi dalle cose inutili e fare posto nella mente e nello spazio solo alle cose utili.

Scopriamo di più.

arredamento minimalista
Foto di BUMIPUTRA_ROCKERS, fonte : Pixabay.com 

Cos’è lo stile minimalista

Lo dice la parola stessa, lo stile minimal, nato negli anni sessanta, richiama l’essenziale e il minimo, cioè ha il principale scopo di essere ridotto all’essenziale eliminando di fatto tutto ciò che è superfluo e si concentra sulla funzionalità della forma elegante.
Eliminando il superfluo e gli ornamenti e richiamando le forme geometriche e regolari, questo stile tende a evidenziare gli spazi dell’abitazione dando l’illusione di un ambiente più spazioso.
dando anche l’impressione di avere uno spazio più grande. 

Colori e materiali

cucina-arredo-stile-minimalista-design
Cucina minimalista con mobili laccati lucidi, dalle tonalità chiare
con elementi di colore per dare movimento
(foto di sferrario1968 – Fonte: https://pixabay.com)

Un’altra caratteristica dell’arredamento minimalista sono i colori e in particolare il bianco o tonalità chiare o colori neutri come il beige il grigio o tonalità di marrone.
La luce infatti migliora la qualità di vita e aumenta la sensazione di grandezza della stanza. Con le tonalità neutre, infatti, si sposano molto bene complementi d’arredo, quali tende, cuscini, tappeti, etc. magari colorati che danno un po’ di movimento alla stanza.
Va benissimo per esempio anche alternare il mobile con la parete: per esempio potremmo avere una parete pitturata di bianco e un mobile di design e dalle forme minimaliste nero in modo da generare un bel contrasto.
I materiali che vengono utilizzati sono in genere quelli che richiamano la modernità e la leggerezza come il vetro, l’acciaio, il legno laccato e lucidato, e materiali sintetici come la plastica, il cemento o le resine sintetiche.

Come si arreda una casa con lo stile minimalista

La luce gioca un ruolo fondamentale, e le forme pure e geometriche con i colori chiari e laccati risaltano ancora di più lo spazio e la sensazione di ariosità e grandezza della stanza.
Altro sinonimo di stile minimal è l’ordine e la gestione dello spazio; questo infatti si presta benissimo se lo spazio a disposizione è poco perché abitiamo in una casa piccola.
Inoltre le superfici lucide dei mobili, consente alla luce di riflettere di più aumentando la sensazione di grandezza ed eleganza.

Arredare il salotto in stile minimalista

arredo minimal in salotto
Foto di  Muntzir Mehdi ,  Fonte:Pixabay.com

Per prima cosa ,se scegliete di orientarvi sullo stile minimalista, la scelta dei materiali è fondamentale perché va ad incorniciare in modo perfetto l’intero ambiente (comunque in generale scegliere i materiali giusti per un ambiente è una scelta importante e che va studiata bene).
In questo caso particolare i materiali da preferire sono: legno, vetro e cemento spazzolato.
Anche la luce riveste un ruolo importante, come abbiamo visto: sono quindi da preferire grandi finestre o vetrate in modo da poter sfruttare il più possibile la luce naturale quando possibile.
Non riusciste a predisporre le vetrate potete sempre optare per delle grandi finestre e dei faretti da posizionare sul pavimento che aiutino ad intensificare l’illuminazione.
Quali pezzi dell’arredo serviranno:
  • DIVANO e POLTRONA/ PUFF che dovranno essere dal design importante, con materiali pregiati in modo da saltare subito all’occhio e fungere anche da elementi decorativi
  • MOBILE PORTA TV da preferire in legno e se con cassettone unico anche meglio (bisogna evitare tutti quei dettagli che all’occhio possono risultare pesanti o in più)
  • TV A SCHERMO PIATTO che deve essere essenziale e pulita nelle sue forme
  • PIANTANA (se di design meglio) o in alternativa FARETTI SUL PAVIMENTO

Potete completare il tutto con un cesto per le coperte, dei cuscini che vadano a dare un pochino di colore e magari una pianta e un vaso di fiori sul mobile porta tv.

Arredare il bagno in stile minimalista

bagno con arredo minimal
Foto di qimono, fonte: Pixabay.com
Prima di tutto è fondamentale la scelta del colore dei muri e dei materiali che si intendono utilizzare.

Per il bagno è sconsigliabile l’uso del legno in quanto essendo un ambiente ricco di umidità si rischia di usurarlo troppo velocemente quindi il laminato potrebbe essere una buona scelta anche da applicare sui muri in modo da creare una superficie facile da pulire e impermeabile.
Per il colore si può scegliere una tonalità di avorio oppure si potrebbe stare sulle tonalità del panna.     
L’arredo deve essere essenziale e non caotico quindi non venti cestini, soprammobili o creme sparse in giro, deve esserci ordine e pulizia in modo che quando si entra si prova fin da subito una sensazione di relax e ordine anche a livello mentale.

Le idee migliori sono per l’appunto di utilizzare lavandini a pezzi unici con cassettone incorporato come quello mostrato nella foto.
Consiglierei di scegliere o la vasca o la doccia non entrambe perché andrebbero a ridurre lo spazio disponibile e quindi a creare una sorta di “accumulo” degli arredi.

Se scegliete la vasca potreste optare per una forma semplice e lineare in ceramica mentre per la doccia potreste usare il vetro e quindi creare un grande piatto lungo tutto il muro. 

Arredare la cucina in stile minimalista

cucina in stile minimal
Foto di Giovanni_cg, fonte: Pixabay.com

La cosa positiva degli spazi minimal è che sono talmente belli e semplici che ti senti sempre in dovere di tenere in ordine e mantenere quella sensazione di pulito che ti danno guardandoli.
Tornando ai materiali in cucina possiamo tranquillamente utilizzare il legno e un bel colore chiaro sulle pareti che aumenti notevolmente la luminosità dell’ambiente.
Evitate di utilizzare arredamenti in più che creano confusione e indirizzatevi su soluzioni che racchiudano più usi in uno come il mobile che si vede in figura. Lo spazio deve essere sempre lineare.
Il tavolo e le sedie che richiamano i colori del pavimento e del muro si amalgamano perfettamente con il resto rimanendo però ben visibili e facendosi notare grazie al loro design semplice ma d’effetto.

Arredare la camera da letto

minimal-stile-design
Foto di BUMIPUTRA_ROCKERS, fonte: Pixabay
Partiamo come sempre dalla scelta dei materiali da utilizzare, personalmente in camera da letto sceglierei un pavimento in legno che da calore anche allo sguardo.
Per quanto riguarda le pareti si può optare sempre per una tinta chiara oppure con materiali che creano da soli arredamento e abbelliscono l’ambiente come la pietra che funge inoltre da isolante acustico ottimo per una stanza in cui è meglio avere silenzio e tranquillità.
Poi per la scelta dei mobili mi focalizzerei subito sulla scelta del letto che se provvisto di cassettone è ancora meglio perché ci permetterebbe di eliminare le cassettiere, procederei poi con la costruzione di una semplicissima cabina armadio con pareti in vetro e legno.
Per finire potreste aggiungere una pianta per dare colore alla stanza. La cosa importante è sempre quella di non ammassare troppi mobili e lasciare che gli spazi respirino.
Scopri anche:
Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox