edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Come pulire le fughe delle piastrelle

Indice

Le piastrelle del bagno o della cucina sono funzionali perchè resistono
all’acqua e all’umidità e sono facili da pulire ma con il tempo le fughe tra
le piastrelle tendono a diventare scure per la presenza di sporco e muffe.
Vediamo come pulire le fughe delle piastrelle con prodotti semplici e
naturali.

piastrelle-ceramica-bagno-fughe
L’importanza di pulire le fughe delle piastrelle
(foto di
Engin_Akyurt – Fonte: pixabay.com)

Introduzione

Le piastrelle sono molto utilizzate per rivestire solitamente pareti e
pavimenti di bagni e cucine. Esistono svariate tipologie di materiali, forme,
colorazioni e finiture di piastrelle, e anche le
fughe fra le piastrelle possono essere strette o larghe a seconda di
come sono state posate. In ogni caso con il tempo le
fughe delle piastrelle tendono a sporcarsi diventando scure e perdendo
la loro qualità estetica. Vediamo in questo articolo qualche consiglio e
suggerimento per pulire le fughe delle piastrelle con metodi
naturali.

Perchè è necessario pulire le fughe delle piastrelle

Abbiamo visto che le piastrelle sono uno dei migliori tipi di
rivestimento per pareti e pavimenti in quanto sono molto resistenti,
durevoli nel tempo, resistenti e impermeabili all’acqua e al vapore ed
economiche. Ecco che vengono impiegate per rivestire cucine e bagni, ma è
proprio qui che si ha la maggior produzione di vapore acqueo che potrebbe
agevolare la formazione dello sporco fra le
fughe delle piastrelle.

Infatti sono proprio le fughe il punto debole delle piastrelle, che
col tempo tendono ad annerirsi e diventare scure. Non sono solo brutte
esteticamente (soprattutto se abbiamo piastrelle con tonalità chiare) ma
nello sporco possono annidarsi e proliferare muffe e batteri che
potrebbero essere poco salutari soprattutto se in casa sono presenti dei
bambini piccoli. Ecco quindi che una volta ogni tanto bisogna armarsi di
molta pazienza e pulire le fughe delle piastrelle.

Un metodo classico per pulire le fughe delle piastrelle è quello di
usare olio di gomito o la candeggina e uno spazzolino da denti e passare
su tutte le fughe agendo con forza fino a che non vediamo le
fughe delle piastrelle

di nuovo pulite. Ma vediamo quali possono essere altre soluzioni semplici
per pulire le fughe delle piastrelle con rimedi assolutamente
naturali ed ecologici.

Come pulire le fughe delle piastrelle: soluzioni efficaci ed ecologiche

Oltre alla candeggina esistono altri tipi di prodotti naturali che
abbiamo in casa per pulire le fughe delle piastrelle. Fra questi
rimedi vediamo :

  1. il bicarbonato
  2. l’aceto
  3. l’acqua ossigenata
  4. getto di vapore

Per esempio il bicarbonato è un ottimo prodotto per
pulire le fughe delle piastrelle, soprattutto se delicate come il
cotto. Basta preparare una soluzione densa mescolando acqua calda con la
polvere di bicarbonato. Una volta che abbiamo ottenuto questa pasta densa va
stesa sopra le fughe annerite e la lasciamo agire per circa 30
minuti. Una volta passato il tempo prendiamo un panno e la rimuoviamo e la
fuga dovrebbe risultare pulita. Se ci dovessero essere ancora delle
tracce di sporco prendiamo un vecchio spazzolino da denti e passiamo nei
punti più ostili. Analogamente al bicarbonato possiamo fare una soluzione
densa con il borace. Anche in questo caso la polvere di borace va mescolata
con acqua calda e messa sulle fughe annerite. Qui però lasciamo agire la
soluzione per una notte intera prima di rimuoverla.

come pulire fughe piastrelle

Un altro prodotto sempre presente in casa e altamente disinfettante,
soprattutto se ci sono delle muffe nelle fughe delle piastrelle, è
l’aceto. Il classico rimedio della nonna che funziona sempre e
quasi dappertutto. L’unico difetto è che lascia odore ma basta tenere le
finestre aperte per un pò per far circolare l’aria e spruzzare un pò di
deodorante e l’odore dell’aceto va via. L’aceto per
pulire le fughe delle piastrelle possiamo usarlo concentrato oppure
diluito con acqua se lo sporco non è ostinato. Lasciamo agire per 10-15
minuti e passiamo con un panno.

Possiamo usare anche dell’acqua ossigenata a 40 volumi, per
pulire le fughe delle piastrelle. L’acqua ossigenata possiamo
trovarla anche nei negozi di bricolage e in genere va miscelata con
dell’amido. Anche in questo caso si forma una pasta densa che va posata
sulle fughe delle piastrelle che va lasciata agire per circa un’ora prima
di risciacquare.

Pulire le  fughe delle piastrelle con getto di vapore

Infine un rimedio certamente più rapido e forse anche più efficace per
pulire le fughe delle piastrelle è quello di utilizzare un getto di vapore. Basterà dirigere lungo le fughe il getto di vapore in pressione per
sciogliere lo sporco immediatamente grazie alle alte temperature e alla
potenza del getto. Mentre eseguiamo questa operazione dobbiamo fare
attenzione a non farci male o a scottarci. Una volta che lo sporco è
sciolto va rimosso definitivamente con un panno o con una spazzola, e le
fughe delle piastrelle torneranno chiare.

LEGGI ANCHE:

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox