edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Cos’è e come si fa la bisellatura?

Indice

Cos’è e come si fa la bisellatura?

La bisellatura è un tipo di lavorazione che è possibile applicare a più tipi di materiale, vediamo come e perché si realizza.
 
specchio-bisellatura-camera-lavorazione
Specchio con bisellatura perimetrale concava
(foto di Domus Arredi Lissone – Fonte: pixabay.com)

Cos’è la bisellatura?

La bisellatura (o bisello) è una lavorazione che prevede l’esecuzione di un taglio inclinato a 45° che viene praticato tra due spigoli verticali per non avere lo spigolo vivo e creare uno smusso. La bisellatura genera un bosrdo smussato con un effetto cornice che interessa parte del bordo e della superficie del pezzo da lavorare. La bisellatura può essere semplice oppure più lavorata, ovvero può essere singola o doppia a seconda che si crei uno smusso con una o diverse angolazioni.

Come si fa la bisellatura?

La bisellatura può essere realizzata in due modi:
  1. a mano
  2. a macchina.
La realizzazione a mano viene fatta principalmente nel legno, in quanto, è un materiale che non necessita di particolare forza per essere intagliato ed è un tipo di lavorazione che viene fatta generalmente da un artigiano e conferisce al listello un aspetto anticato ma soprattutto naturale dovuto all’irregolarità della lavorazione. Viene realizzato su travi a vista e su listelli per parquet che vengono posti in opera in ambienti in cui è necessario dare un aspetto antico e vissuto.
La lavorazione a macchina viene effettuata con una macchina bisellatrice o con una mola bisellatrice. Questo processo permette di realizzare una smussatura precisa, regolare e ben definita, conferendo al materiale un aspetto molto moderno ed elegante.

Su quali materiali è possibile fare la bisellatura?

Questo tipo di lavorazione può essere praticata su diversi tipi di materiale, come:

  • Legno: lavorazione di tavole per parquet, di travi a vista per solai intermedi e di copertura, finitura elementi di arredo, come: mobili e tavole.

  • Vetro: finitura di lastre per la realizzazione di elementi di arredo, come: piano orizzontale di tavoli e lastre per la realizzazione di elementi costruttivi e strutturali: gradini per scale, parapetti e vetrate.
  • Specchio: rifinitura esterna di specchi, finalizzata a dare profondità e tridimensionalità all’elemento.
  • Marmo: rifinitura di lastre per elementi di arredo, davanzali e rivestimenti scale.
  • Materiali ceramici: rifinitura di piastrelle e lastre, impiegate nei rivestimenti verticali di bagni e cucine.
bisellatura-marmo-cucina-arredo
Bisellatura top Cucina in marmo
(foto di Prisma srl Stone Evolution – Fonte_ flickr.com)

Quali sono i Vantaggi della bisellatura

La bisellatura da all’elemento lavorato diversi vantaggi, come ad esempio:

  • Migliora l’estetica: un aspetto fondamentale è rappresentato dal fatto che il rivestimento fatto con elementi bisellati acquisisce un aspetto tridimensionale piacevole alla vista ed al tatto. Le scanalature, illuminate dalla luce, inoltre, danno un aspetto dinamico e variabile alle diverse ore del giorno.
  • Praticità e funzionalità: generalmente il trasporto di lastre bisellate riduce al minimo il rischio che il materiale si rovini sugli spigoli vivi, inoltre, durante la posa di pavimentazioni gli elementi risultano molto più stabili.
  •  manutenzione, un pavimento in parquet bisellato rende più agevole la pulizia delle fughe, riducendo l’accumulo di polvere e sporco.

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Immagine rappresentante un chiusino in strada
Progettazione
Giovanni Breda

Cosa sono i chiusini: tipologie e usi

Chiusini, elementi essenziali nell’ambito delle infrastrutture civili e stradali, coprono e proteggono l’accesso a servizi sotterranei come le fognature o i sistemi di drenaggio. La

Leggi Tutto »
0
Puoi lasciare un tuo commentox