edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Cuspide: cosa significa?

Indice

La cuspide è un elemento architettonico, che veniva utilizzato molto in passato soprattutto nell’architettura gotica per decorare le facciate delle chiese e delle cattedrali per aumentare il senso di verticalità e di elevazione verso il cielo. La cuspide è di forma triangolare, generalmente con angolo acuto, è ancora utilizzata nell’edilizia e nell’architettura moderna e contemporanea. Un esempio di cuspide applicata su una facciata di una chiesa gotica è il duomo di Siena e il duomo di Orvieto; gioielli dell’architettura gotica e medievale impreziosite dalle cuspidi presenti nella facciata assieme ad altri elementi come i rosoni e i bassorilievi.

cuspide-duomo di Orvieto-architettura
Facciata Duomo di Orvieto con le sue cuspidi
(foto di Daniele827 – Fonte: https://pixabay.com)
 

La cuspide nell’architettura gotica

In passato, nel medioevo, le chiese e i luoghi di culto tendevano ad elevarsi e innalzarsi sempre più verso il cielo in segno di grandezza e potenza ma anche per unirsi simbolicamente a Dio. Gli elementi principali erano le guglie e le cuspidi che con la loro forma triangolare aumentavano l’effetto slanciato e pronunciato verso l’alto. La cuspide quindi è puramente un elemento architettonico decorativo della facciata. Quindi l’architettura gotica rappresentava la massima espressione del senso di verticalità e di slancio verso l’alto e l’elemento caratterizzante era proprio la cuspide, la guglia e l’arco a sesto acuto.
 

Cenni di storia arte e architettura

Un altro bel esempio di architettura gotica dove è stata usata la cuspide sulla facciata a titolo decorativo e ornamentale è la chiesa dei santi Pietro e Paolo a Famagosta. Nella facciata ovest di questa bellissima chiesa a Cipro ci sono tre portali sormontati da un timpano piatto e sottili archi acuti. Anche nella facciata a nord troviamo un bellissimo portale sormontato da una cuspide decorata con trifogli.
 
Infatti la cuspide era usata sia nella parte alta della facciata della chiesa ma era anche utilizzata sopra la porta d’ingresso principali o le porte secondarie per dare maggiore risalto e importanza alla porta d’accesso ed era usata anche all’interno delle chiese più grandi e imponenti.
 
 
cuspide-grattacielo-New York-architettura
Cuspide del Chrysler Building a New York
(foto di roberto_bellasio – Fonte: https://pixabay.com)
 

La cuspide nell’architettura moderna

La cuspide come abbiamo visto era un elemento architettonico a carattere decorativo tipico dell’architettura gotica ma molto utilizzato nel corso dei secoli. Ancora oggi per esempio nell’architettura moderna e contemporanea abbiamo diversi esempi di come la cuspide sia stata rivisitata e rivista da architetti e ingegneri. Le cuspidi ad esempio vengono utilizzate nella realizzazione dei grattacieli in acciaio e vetro dove, come avveniva nel medioevo ma oggi per motivi ben diversi, si punta al cielo in modo da fare il grattacielo, più alto, più bello e più slanciato possibile.
 
Un esempio di cuspide utilizzata in un’architettura moderna ce l’abbiamo nel Chrysler Building di New York, uno dei simboli più famosi di New York e precisamente nell’East Side di Manhattan, con la sua cuspide in acciaio inossidabile. Fu realizzato nel 1930 per la società automobilistica Chrysler ed è caratterizzato per questa sua forma slanciata fatta da numerose cuspidi. Per un breve periodo era il grattacielo più alto del mondo superato poi dall’Empire State Building.
 
Un altro esempio di architettura moderna, italiana questa volta, dove viene utilizzata la cuspide come elemento architettonico fortemente espressivo è il nuovo edificio della Fondazione Feltrinelli a Milano progettato da Jacques Herzog e Pierre de Meuron. In questo caso la cuspide non è solo elemento decorativo e ornamentale della facciata ma diventa parte integrante dell’architettura stessa.
Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Articoli Recenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox