edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Gli uffici biofilici di Kengo Kuma a Milano

Indice

L’architetto giapponese Kengo Kuma, archistar famosa in tutto il mondo per le
sue opere di architettura, ha progettato un avveniristico edificio biofilico
per uffici a Milano, “Welcome, feeling at work”. Si tratta di un nuovo
concetto di lavorare sempre più a contatto con la natura con etica
sostenibile. Vediamo meglio in cosa consiste questo nuovo lavoro di Kengo
Kuma.

ufficio biofilico-milano-kengo kuma
Gli uffici biofilici di Kengo Kuma a Milano (foto di JilWellington –
Fonte: pixabay.com)

“Welcome, feeling at work”

“Welcome, feeling at work” (tradotto dall’inglese “sensazione di benvenuto al
lavoro”) è il nuovo progetto ideato dall’archistar giapponese Kengo Kuma &
Associates
situato nel quartiere Parco Lambro di Milano. Lo scopo è quello di
riqualificare l’area ex Rizzoli nell’ottica della rigenerazione urbana. Milano
è a tutti gli effetti una capitale europea moderna e sostenibile: negli ultimi
decenni infatti l’amministrazione milanese e lombarda hanno investito molto e
stanno investendo per riqualificare e potenziare la città rigenerandola e
cambiandogli veste.

Sono già moltissime infatti le opere dei vari architetti e
studi di progettazione, famosi e non, italiani e stranieri che hanno
contribuito a rendere migliore e più vivibile la città. Anche Kengo Kuma
quindi ha voluto mettere la propria firma realizzando un avveniristico
edificio per uffici biofilici.

Ufficio biofilico: cosa significa

Kengo Kuma con questo suo nuovo progetto ha realizzato degli uffici biofilici
(bio = natura, filo = amante). Architettura biofila significa convivere con e
nella natura; in pratica gli uffici biofilici sono un modo di sentirsi immersi
in un ambiente naturale che genera l’effetto biofilo e una sensazione di
benessere. E’ risaputo infatti che stare a contatto con la natura e vivere in
un ambiente luminoso e ben progettato non solo migliora la qualità della vita e
il benessere interiore ma anche la produttività. In un ufficio biofilo si
lavora meglio e si lavora di più.

Ecco perchè gli uffici biofili sono la nuova
frontiera della sostenibilità applicata agli edifici direzionali. Milano
ancora una volta si dimostra una capitale europea moderna e attenta alle
avanguardie e al futuro.

Il nuovo progetto di Kengo Kuma: concept

Gli uffici biofilici “Welcome, feeling at work” sono stati realizzati nel
quartiere Parco Lambro di Milano. L’intento dell’architetto giapponese è
quella di inserire gli uffici del futuro all’interno di un edificio che
risponde alle più attente prescrizioni in termini di sostenibilità ambientale
e rigenerazione urbana. Assieme agli uffici infatti viene anche riqualificata
l’intera area dove un tempo sorgeva l’imponente stabilimento della Rizzoli
editore
, una zona industriale dismessa.

Di fatto è il primo esempio in Italia di architettura organica orizzontale,
che integra perfettamente natura e lavoro in assoluta armonia. Negli uffici
biofili del futuro trovano spazio interallacciandosi tra loro benessere delle
persone, natura e rispetto per l’ambiente e ovviamente la tecnologia integrata
all’architettura.

Il progetto è stato commissionato dall’agenzia indipendente
Europa Risorse prima della pandemia con l’obiettivo di indicare la strada per
il futuro e realizzare uno dei complessi per uffici più sostenibili al mondo.

Gli aspetti principali su cui si è puntato per questo progetto sono:

  • maggiore luce naturale,
  • mitigazione del rumore,
  • stimolo al movimento e alimentazione sana,
  • ampi spazi interni ed esterni,
  • contatto con il verde e la natura,
  • benessere psico-fisico,
  • attenzione ai bisogni delle persone e al loro benessere.

L’area da riqualificare a Milano

I nuovi uffici progettati da Kengo Kuma & Associates sorgono alle porte di
Milano nei pressi della stazione metro di Crescenzago. I lavori sono iniziati
nel Marzo 2021 e secondo programmi dovrebbero terminare nel 2024. Come già
accennato il progetto è inserito in un’ottica di rigenerazione dello spazio
urbano
, e per questo verranno anche potenziati i collegamento al trasporto
pubblico esistenti e ne verranno realizzati di nuovi.

Anche la mobilità urbana
nelle città è un altro grande tema importantissimo da affrontare per ridurre
l’inquinamento e migliorare la vivibilità delle città. I collegamenti saranno
sia verso Milano sia in direzione dell’aeroporto di Linate e alla rete
autostradale.

Il progetto

Il nuovo progetto di Kengo Kuma “Welcome, feeling at work” prevede sei edifici
flessibili, ruotati e che si intersecano fra loro, adibiti principalmente ad
ufficio al cui interno si trovano appunto sazi di lavoro e riunioni, un
auditorium, spazi di coworking con una superficie di oltre 50.000 metri
quadrati
fuori terra. Inoltre nel complesso saranno previsti anche negozi,
supermercati, ristoranti e lounge bar, luoghi per eventi e mostre e un’area
benessere.

Insomma una mini città con tutti i servizi essenziali. Il tutto
circondato dal verde che diventa un elemento principale e fondamentale del
progetto. Non mancano piazze, cortili all’aperto, ampie terrazze e la
promiscuità tra gli spazi interni ed esterni; gli spazi esterni diventeranno
così motivo di aggregazione o lavoro anche all’esterno ma sono pensati anche
per ospitare piccoli orti o giardini.

Gli uffici biofilici di Kengo Kuma perfettamente integrati nel contesto urbano
e paesaggistico della zona si pongono in contrasto con la Milano “verticale”
con i suoi grattacieli. Oltre ai vari collegamenti con i servizi pubblici e il
verde, il progetto è caratterizzato per essere un blocco di edifici a zero
emissioni di anidride carbonica, utilizzare fonti rinnovabili di energia,
controllo e contenimento dei consumi energetici e recupero dell’acqua piovana.

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox