edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Cartongesso REI: caratteristiche, uso, detrazioni

Indice

Il cartongesso REI è un particolare tipo di cartongesso in grado di resistere al fuoco.

Scopriamo in questa guida cos’è il cartongesso REI quali sono le sue caratteristiche e i suoi vantaggi.

cartongesso REI
Interno di un negozio arredato con il cartongesso (foto di niframilano – Fonte: flickr.com)

Le caratteristiche delle Lastre in cartongesso REI

Le lastre in cartongesso devo rispondere a diverse caratteristiche tecnico e meccaniche, come ad esempio:

  • il comportamento all’acqua e all’umidità;
  • permeabilità al vapore;
  • conduttività termica;
  • potere fonoassorbente;
  • comportamento al fuoco;
  • leggerezza e rapidità di montaggio/smontaggio.

In casi specifici di realizzazione di edifici pubblici, la normativa antincendio impone che le strutture portanti e i rivestimenti debbano resistere un certo di minuti al calore del fuoco affinchè le persone possano mettersi al sicuro. In questi casi, le pareti rivestite in cartongesso devono essere di tipo REI.

Con REI si intende una sigla affiancata da un numero, che sta a indicare la resitenza del cartongesso al fuoco in termini di tempo (in questo caso minuti; ad esempio: REI 60, REI 90, REI 120).

Le lastre in cartongesso REI vengono prodotte con l’anima di gesso rinforzata con fibre di vetro, al fine di aumentare la resistenza meccanica e al fuoco.

lastre in cartongesso rei
scopri di più su amazon

Significato di REI – resistenza al fuoco

La classe REI, anche detta “resistenza al fuoco” è la capacità di una costruzione, di una parte di essa o di un elemento costruttivo di mantenere per un tempo prefissato:

  • la resistenza R: attitudine a conservare la resistenza meccanica sotto l’azione del fuoco;
  • l’ermeticità E: attitudine a non lasciar passare, né produrre, se sottoposto all’azione del fuoco su un lato, fiamme, vapori o gas caldi sul lato non esposto;
  • l’isolamento termico I: attitudine a ridurre la trasmissione del calore.
La sigla REI deriva dalle parole francesi:
  • Resistance = R = resistenza
  • Entretenir = E = ermeticità
  • Isolement = I = isolamento

Il numero n dopo la sigla REI indica la classe di resistenza al fuoco e stabilisce quanto tempo la parete è in grado di resistere all’esposizione diretta alle fiamme.

Può assumere i seguenti valori: REI 30, REI 45, REI 60, REI 90, REI 120 e REI 180. Specificamente le grandezze si combinano nel seguente modo:

  • con il simbolo REI (seguito da un numero n) si identifica un elemento costruttivo che conserva per un tempo determinato n la resistenza meccanica, la tenuta alle fiamme e ai gas caldi, l’isolamento termico;
  • con il simbolo RE (seguito da un numero n) si identifica un elemento costruttivo conserva per un tempo determinato n la resistenza meccanica e la tenuta alle fiamme e ai gas caldi;
  • con il simbolo R (seguito da un numero n) si identifica un elemento costruttivo conserva per un tempo determinato n la resistenza meccanica.

Il cartongesso REI: quali impieghi ha e quali sono i suoi pregi?

Normalmente, secondo le indicazioni del tecnico che redige il progetto con le zone e i campartimenti che devono essere REI e le varie vie di esodo verso luoghi sicuri, e in base alle normative e indicazioni dei Vigili del Fuoco, il cartongesso ignifugo REI viene usato per:

  • compartimentare e proteggere le strutture portanti in C.A. e le autorimesse;
  • in tutti i casi in cui c’è un rischio di innesco, per esempio nei locali in cui sono presenti impianti elettrici o di scarico dei fumi o altri tipi di impianti o macchinari potenzialemtne a rischio.

Il cartongesso REI oltre a resistere al fuoco deve anche essere in grado di non permettere la diffusione dei fumi o la trasmissione del calore per via indiretta da un ambiente all’altro. In questo caso anche lo stucco utilizzato per la finitura dei giunti e dei fori per il fissaggio delle viti delle lastre alla struttura portante in alluminio e la pittura finale devono avere caratterisitche REI.

Detrazioni fiscali

Per i lavori di adeguamento alla normativa antincendio eseguiti nelle abitazioni è possibile usufruire delle detrazioni fiscali ai fini Irpef al 50% per la ristrutturazione. Questo vale anche per i lavori di manutenzione ordinaria per l’adeguamento della normativa antincendio dei condomini.

Si possono avere delle detrazioni fiscali anche per tutti i lavori che comportano una variazione del numero di vani dell’abitazione per esempio la realizzazione di una parete divisoria per dividere il garage da locali contenenti impianti, purchè sia eseguita con cartongesso REI.

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox