edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Iniezioni di resina nei muri contro l’umidità di risalita

Indice

Uno dei problemi più diffusi delle pareti perimetrali degli edifici è la presenza di umidità di risalita che provoca la formazione di muffa e il distacco dell’intonaco. Nei casi più gravi l’umidità presente all’interno della parete può intaccare anche la struttura muraria. Per risolvere questo problema si utilizzano varie tecniche fra cui le iniezioni di resina nei muri. Vediamo meglio di cosa si tratta e come si fa.

iniezioni di resina nei muri
Parete in mattoni rovinata dall'umidità di risalita (foto di Engin_Akyurt - Fonte: pixabay.com)

Perchè utilizzare le iniezioni di resina nei muri

L’umidità di risalita è uno dei problemi più diffusi soprattutto negli edifici più vecchi velocizzando il processo di degrado della struttura muraria provocando macchie di muffa e il distacco dell’intonaco.

L’umidità di risalita capillare quindi è un fenomeno molto pericoloso perchè altera le caratteristiche fisiche e meccaniche dei vari strati della parete fino a intaccare anche la struttura portante. Ovviamente se la parete è stata progettata e costruita bene non ci sono problemi, al contrario occorre intervenire immediatamente per evitare problemi ben maggiori.

Se si verifica questo fenomeno sarebbe opportuno contattare una ditta specializzata perchè non è semplice individuare con precisione il punto dove si infiltra l’acqua che sale ovunque per capillarità, dal basso verso l’alto. Questo significa che i danni come i distacchi e le macchie di muffa, si possono verificare anche lontano dal punto esatto dove avviene l’infiltrazione.

Come dicevamo in questi casi sarebbe utile evitare il fai da te e affidarsi a ditte e personale specializzato. Una volta individuato l’entità del problema e il punto di infiltrazione agiranno con modalità adeguate all’intervento da fare. Uno dei metodi maggiormente utilizzati per contrastare l’umidità di risalita sono le iniezioni di resina sui muri oppure con del silicone.

LEGGI ANCHECome eliminare l’umidità in casa: consigli e suggerimenti

 

Iniezioni di resina: come funzionano

Uno dei metodi più utilizzati per contrastare il fenomeno dell’umidità di risalita è l’utilizzo delle resine iniettate tramite apposite siringhe nella parete, in quanto sfruttano la capacità isolante e idrorepellente  della resina andando a creare una barriera chimica.

Le iniezioni di resina solitamente vengono applicate alla base della parete per impedire così all’acqua di risalire per capillarità. In base al tipo di muffa, l’entità e lo stato di degrado della parete, lo spessore e il materiale con cui è stata costruita si sceglie il tipo di resina. Tale operazione viene fatta previo sopralluogo e verifica da parte del personale specializzato in questo genere di interventi.

Offerta
Fischer FIS VS 150 C Resina Full-Hybrid 150 ml, ancorante Chimico a iniezione per calcestruzzo, Pieno, semipieno, 1 Cartuccia + 2 miscelatori, 16877
  • Da utilizzare con normale pistola per silicone
  • Rappresenta un sistema universale con affidabilità garantita per quasi tutti i campi di...
  • Possiede numerose altre certificazioni, come ad esempio, ancoraggio in calcestruzzo fessurato e non...
  • Omologato per ancoraggio in muratura, adatto alla più estesa gamma di materiali presenti in...
  • Da utilizzare per: balaustre, facciate, scale, staffe in acciaio, macchinari, piloni, tende da sole,...

Cosa sono le infiltrazioni siliconiche

Le infiltrazioni siliconiche permettono di risolvere completamente e definitivamente il problema che affligge molte pareti degli edifici più datati. 

Le infiltrazioni siliconiche sono delle particolari miscele a base di micro emulsioni siliconiche concentrate e rappresentano l’evoluzione tecnologica delle infiltrazioni di resina. Questi particolari composti chimici appena entrano a contatto con l’acqua, reagiscono chimicamente trasformandosi in polisilossani idrofobi.

Dopo un’attenta analisi e valutazione viene iniettato il composto nei buchi e nelle fessure predisposte per bloccare completamente il passaggio dell’umidità capillare. Una volta iniettato il composto nel giro di poco tempo di solidifica diventando impermeabile. A fine lavoro i fori e le fessure vengono chiusi con malta bianca o grigia per camuffare e rendere la parete esteticamente gradevole.

Come iniettare la resina epossidica

La resina epossidica consente di risolvere il problema che affligge cantine, scantinati, opere murarie, etc. ovvero la presenza di umidità che rovina la struttura. Vediamo in questo video come vengono applicate le resine idro-espansive poliuretaniche su uno scantinato.

LEGGI ANCHE: Resina idroespansiva: cos’è e a cosa serve

Quanto costano le iniezioni di resina?

Quando c’è un problema di infiltrazione d’acqua e risalita di umidità capillare occorre fare un’analisi attenta e valutare dov’è il danno, le cause e capire come intervenire. Ci sono vari metodi e uno di questi è l’iniezione di resina.

Il costo di questo intervento dipende dall’entità del danno, dalla ditta che si sceglie, dal tipo di resina utilizzato e dalla quantità utilizzata. In generale possiamo dire che questo tipo di intervento mediamente può costare dai 180,00 €/mq fino ad arrivare a 800,00 €/mq.

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox