edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

La zincatura a freddo

Indice

La zincatura dell’acciaio è un trattamento protettivo che viene fatto
sulla superficie dell’acciaio per proteggerlo da fenomeni di corrosione e
dagli agenti atmosferici che possono rovinarlo e modificarne le
caratteristiche meccaniche. Vediamo le varie tipolgie di zincatura e in
particolare la zincatura a freddo.

ponte-zinco-acciaio
Passerella in acciaio zincato (foto di analogicus – Fonte:
pixabay.com)

Lo zinco

Lo zinco ha l’importantissima proprietà di offrire elevata resistenza
agli agenti atmosferici. Esso è usato, in lega con piccole percentuali di
altri elementi, per realizzare lamiere per coperture, ma la sua utilizzazione
di gran lunga più frequente è il rivestimento protettivo dei materiali
acciaiosi.

La zincatura dell’acciaio: tipologie e differenze

Il processo di protezione dell’acciaio con lo zinco prende il nome di
zincatura. essa può essere effettuata con varie tecniche, le più comuni delle
quali sono:

  • Zincatura a caldo:
    viene realizzata per immersione (sistema Sendzimir). E’ il sistema di
    protezione più diffuso e consiste nell’immersione del manufatto metallico in
    un bagno di zinco alla temperatura di 4540 °C. Nel bagno la superficie
    metallica si amalgama intimamente con lo zinco dando luogo, una volta
    esposta agli agenti atmosferici, a carbonato basico di zinco, non solubile;
  • Zincatura elettrolitica:
    il deposito di zinco per via elettrolitica è caratterizzato da spessore
    molto sottile e grande uniformità superficiale. E’ un trattamento adatto ad
    impieghi ove l’aspetto estetico prevale sulle esigenze di protezione;
  • Zincatura a spruzzo (o metallizzazione):
    questa tecnica sostituisce la zincatura a caldo nei manufatti che non sono
    suscettibili di trattamento per immersione;
  • Zincatura a freddo:
    non è altro che il trattamento della superficie metallica con vernici a
    elevato tenore di zinco (non meno del 93% a secco).

Tutti i trattamenti di zincatura devono essere preceduti da adatta
preparazione della superficie metallica. La
zincatura dell’acciaio fornisce buoni risultati protettivi nella
maggior parte degli ambienti; essa teme però l’anidride solforosa, presente in
maniera significativa nelle aree urbane.

La zincatura non presuppone alcun ulteriore trattamento di pitturazione,
almeno per il periodo in cui la protezione è efficiente (qualche anno, a
seconda dell’aggressività atmosferica). Eventuali successive pitturazioni su
superfici zincate necessitano di un trattamento preventivo con prodotti
specifici, senza il quale non avviene l’adesione della vernice sulla
superficie zincata, a causa dei fenomeni di incompatibilità chimica.

La zincatura a freddo

L’acciaio può essere efficacemente protetto dalla ruggine ricoprendone
la superficie con lo zinco. Come abbiamo visto la zincatura a freddo
consiste nell’applicazione di un fondo molto ricco di polvere di zinco sulla
superficie dell’acciaio.

L’azione anticorrosiva della zincatura a freddo è del tutto diversa da quella
prodotta dagli altri antiruggine e avviene attraverso
processi di natura elettrochimica che si sviluppano dall’intimo contatto
tra lo zinco e la superficie metallica, che deve essere stata molto
accuratamente sabbiata. I prodotti zincati a freddo possono essere organici o
inorganici a seconda del legante con il quale sono stati realizzati: gli
zincati inorganici richiedono una preparazione più accurata della superficie
metallica, ma forniscono maggiore protezione.

La zincatura ha la caratteristica di non richiedere ulteriori
protezioni superficiali, a differenza della maggior parte degli altri fondi,
che se non vengono tempestivamente protetti dalle vernici di finitura,
degradano rapidamente perdendo le loro capacità protettive. In generale
anzi, l’acciaio zincato non si presta facilmente a successive pitturazioni,
poiché a seguito dell’esposizione agli agenti atmosferici, si forma sulla
superficie una patina di carbonati e ossidi che ostacolano l’aderenza delle
pitture. La pitturazione dell’acciaio zincato richiede pertanto
preventivi trattamenti particolari della superficie: fosfatazione a caldo,
trattamento con alcuni tipi di primer, etc. Esistono tuttavia
prodotti vernicianti compatibili con gli zincati a freddo, con i quali
è possibile, prendendo le precauzioni indicate dalle ditte produttrici,
ricoprire lo strato di fondo di zinco.

Zincatura a freddo come si fa

La zincatura è un processo semplice ed efficace ma allo stesso tempo
anche complesso. Questo però non significa che sia possibile utilizzare la
zincatura a freddo anche per piccoli lavori di casa o di restauro. Se ad
esempio sei un appassionato del fai da te e del bricolage allora non perderti
questo interessante video che mostra come realizzare la zincatura a freddo a
casa.

Una soluzione molto più rapida è la zincatura a freddo con bomboletta spray. Basterà agitare bene la bomboletta e spruzzare direttamente sulla superficie in acciaio da trattare.

bomboletta spray-zinco
acquista ora
Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
accordo quadro
Appalti
Manuel Binotto

Accordo quadro e convenzione

Gli accordi quadro e le convenzioni sono strumenti fondamentali negli appalti pubblici, utilizzati per semplificare e ottimizzare le procedure di approvvigionamento di beni e servizi.

Leggi Tutto »
Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Articoli Recenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox