edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Persiane genovesi: tutto quello che c’è da sapere

Indice

Le persiane “alla genovese” è un tipo di persiana a stecche che si
usava molto una volta nelle abitazioni nelle zone vicino al mare e che negli
ultimi anni è ritornata in voga. Vediamo cos’è e quali sono le sue
caratteristiche e vantaggi.

persiane genovesi
Persiane “alla genovese” (foto di 165106 – Fonte: pixabay.com)

Cosa sono le persiane genovesi

Le persiane “alla genovese” (dette volgarmente persiane genovesi oppure
gelosie) sono delle persiane a stecche, costituite da una serie di
listelli orizzontali equidistanti disposti con una inclinazione di
30-45° su un telaio costituente un’anta. Le ante generalmente sono dotate di
movimento di rotazione verso l’esterno ma possono anche essere di tipo
scorrevole nei modelli più recenti.

In alcune abitazioni datate con le persiane genovesi si possono trovare
modelli che sono dotate di ante ripiegabili con uno sportello a sporgere; esso
consente di aumentare la ventilazione e la possibilità di vedere verso
l’esterno. In passato le persiane genovesi venivano realizzate esclusivamente
in legno, mentre oggi viene utilizzato il PVC rigido oppure l’alluminio. Le alette possono essere fisse oppure orientabili, per regolare meglio il
flusso di aria e luce e in alcuni modelli sono riempite di
materiale termoisolante.

Funzioni delle persiane alla genovese

Le persiane alla genovese come abbiamo visto sono delle
persiane a stecche che permettono di dare anche un certo
grado architettonico all’edificio. Esse rientrano assieme alle
persiane avvolgibili, gli scuri, le
veneziane, le tende e i
frangisole, nella categoria degli schermi, elementi con funzioni complementari ai
serramenti esterni, che possono avere forme diverse in base alle loro
funzioni specifiche. Generalmente questo tipo di persiane vengono
utilizzate nei contesti storici e nel recupero di vecchi edifici.

Le principali funzioni che svolgono le persiane genovesi con le
stecche orientabili (rotanti su se stesse) sono:

  • impediscono l’irraggiamento,
  • controllano e regolano l’illuminazione naturale,
  • permettono l’oscuramento completo (con alette chiuse),
  • tutelano la privacy permettendo solo la vista dall’interno verso l’esterno,
  • permettono la ventilazione (con alette aperte),
  • proteggono dalle intrusioni delle persone,
  • migliorano l’isolamento termo-acustico (alette riempite di materiale
    isolante).

Tipologie di persiane

Nel paragrafo precedente abbiamo accennato delle varie
tipologie di schermi che so possono utilizzare. Vediamo ora quali sono
le principali tipologie di persiane. Il mercato offre diverse
tipologie di persiane ognuna con caratteristiche fisiche ed estetiche
diverse e con meccanismi di apertura altrettanto diversi.

Capire quale sia il modello migliore per la vostra abitazione non è
semplice, ecco perchè facciamo una breve carrellata. Hanno preso i nomi in base
alla zona geografica dove vengono utilizzate o venivano usate un tempo. Di
fatto sono tutte simili tra loro, quello che cambia è sostanzialmente la
modalità di apertura dell’anta.

Fra le varie persiane è possibile quindi avere:

  • Persiane alla romana
  • Persiane alla genovese
  • Persiane alla vicentina
  • Persiane alla napoletana
  • Persiane alla viareggina
  • Persiane alla fiorentina
  • Persiane a libro (o a pacchetto)
  • Persiana con meccanismo scorrevole
  • Persiane elettriche

Materiali utilizzati con vantaggi e svantaggi

I materiali che di solito vengono utilizzati per realizzare le persiane
alla genovese sono il legno (ormai poco usato), l’alluminio e il PVC
(largamente usato). Tutti e tre seppur con risultati estetici leggermente
diversi sono mediamente funzionali ma hanno differenze sostanziali nel prezzo
e nella durata.

Persiane in legno

Queste sono quelle che venivano fatte un tempo e che oggi vengono usate in
caso di ristrutturazione. Tra i vantaggi possiamo dire:

  • Buon isolamento termico e acustico,
  • Ecosostenibilità (il legno è un materiale naturale e riciclabile),
  • Durabilità nel tempo (previo trattamento che deve però essere dato
    periodicamente),
  • Bellezza estetica,
  • Sono ideali per edifici storici ma si adattano anche a quelli moderni.

Tra gli svantaggi invece possiamo dire che:

  • deve essere fatta una manutenzione costante nel tempo,
  • soffrono della deiezione di uccelli che rovinano la sua struttura,
  • sono attaccabili da insetti xilofagi,
  • in caso di umidità sono attaccabili dai funghi,
  • con lo sbalzo di temperature tra caldo e freddo possono rovinarsi e venirsi a
    creare delle fenditure a causa del ritiro e aumento di volume.

Persiane in alluminio

Le persiane in alluminio sono preferibili a quelle in legno grazie ai
suoi numerosi vantaggi:

  • Riescono a resistere e durare molto nel tempo,
  • Grazie all’ottima resistenza meccanica si usano per infissi di grandi
    dimensioni),
  • Profili leggeri e sottili;
  • L’alluminio è un materiale riciclabile,
  • Le alette possono essere riempite di materiale termo-isolante,
  • Ottime prestazioni acustiche,
  • Manutenzione ridotta,
  • Personalizzazione delle tonalità.

Tra gli svantaggi di questo materiale invece possiamo affermare che
l’alluminio ha un’elevata conducibilità termica per cui bisogna usare
materiale isolante e profili a taglio termico. Altro fattore che incide
a sfavore è il prezzo che tende a essere maggiore di quelli in legno.

Persiane in PVC rigido

Non vi è dubbio che le persiane in PVC rigido sono quelle più
utilizzate soprattutto negli edifici moderni e di più recente costruzione. Le
persiane in PVC hanno questi aspetti positivi:

  • Buon isolamento termico grazie alla bassa conducibilità termica,
  • Impermeabilità,
  • Stabilità e durevolezza,
  • Ottima resistenza agli agenti atmosferici (compresi salsedine, smog e
    fuoco),
  • Pochissima manutenzione,
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Per contro possiamo dire che il PVC ha una
bassa resistenza meccanica e quindi è adatto solamente a infissi di
piccole e medie dimensioni. Rispetto agli altri materiali che abbiamo visto si
può rovinare e danneggiare più facilmente e le colorazioni disponibili sono
limitate.

LEGGI ANCHE:

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
fresatura
Progettazione
Giovanni Breda

Cos’è la fresatura e a cosa serve

La fresatura meccanica è una lavorazione di precisione che viene effettuata mediante la fresa nelle officine specializzate in lavorazioni precise ed esteticamente raffinate. Vediamo meglio

Leggi Tutto »
durata di un cappotto esterno
Isolamento
Giovanni Breda

Quanto dura un cappotto termico esterno?

Dopo il periodo del Bonus edilizi moltissime persone hanno installato nel proprio edifico un cappotto termico esterno per migliorare l’isolamento termico e l’efficienza dell’abitazione. Ma vi

Leggi Tutto »
0
Puoi lasciare un tuo commentox