edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Pianta di una stanza: dal rilievo al disegno

Indice

Questo articolo è dedicato non soltanto a geometri e architetti che sono del
mestiere ma anche a tutti quelli che devono fare dei piccoli lavori in casa
e  hanno necessità di conoscere le misure esatte dei locali. Vediamo
quindi come fare un rilievo della casa e come trasformare le misure prese in
un disegno tecnico.

pianta stanza
Dal rilievo al diegno tecnco (foto di 3844328 – Fonte: pixabay.com)

Cosa si intende per pianta di una stanza

Per chi non è del mestiere quando si parla di
pianta o piantina della stanza

non sempre si sa esattamente di cosa si parla. La pianta di una stanza o
dell’intero edificio è sostanzialmente una rappresentazione grafica di
come è costituita la casa comprendendo pareti, muri, porte e finestre, e molte
altre informazioni in funzione della scala in cui viene rappresentata.

Per convenzione quando si parla di pianta di una stanza bisogna immaginare
l’edificio come un solido dove viene fatto un
taglio perpendicolare alle parti ad un’altezza di 1 metro dal piano di
calpestio del pavimento. In questo modo si riescono a vedere le parti
sezionate piene (murature) e le parti sezionate non piene (porte e finestre) e
le parti in secondo piano non sezionate.

Normalmente la scala grafica di rappresentazione per la pianta di una
stanza è 1:100 ma può essere rappresentata anche in scala più o meno
dettagliata in funzione delle informazioni che si vogliono dire e del
livello di dettaglio.

Come accennato in un precedente articolo il progetto di un edificio prevede
normalmente tre fasi di progettazione da meno dettagliata a quella più
precisa; parliamo di:

  • progetto preliminare
  • progetto definitivo
  • progetto esecutivo.

 

In realtà non è per forza necessario dover costruire un nuovo edificio per
fare un rilievo. Anche nel caso di una ristrutturazione o di piccoli
lavori in una singola stanza (anche ad esempio solo per mettere un nuovo
arredo), è opportuno prendere delle misure precise (rilievo) e metterlo su
carta.

Come si disegna la pianta di una stanza

Come abbiamo accennato la pianta di un edificio o di una stanza è una
rappresentazione grafica che riproduce l’appartamento come fosse tagliato
con un coltello a una certa altezza. Essendo una rappresentazione grafica in
scala il disegno di una pianta è un disegno con una serie di
convenzioni grafiche unificate
in modo che chiunque vede il disegno sappia leggerlo e capire il
significato dei vari simboli, rettini, etc.

In alcune occasioni si rende necessario affiancare anche una leggenda per
dare ulteriori informazioni. Ovviamente a far parte integrante della pianta
di una stanza non c’è solamente il disegno puro ma ci sono tutta una serie
di altre informazioni come scritte, rettini e riempimenti. spessori linee,
quote, etc. La pianta di una stanza è come un libro ricco di
informazioni che devono essere di facile lettura.

La restituzione grafica dell’appartamento può essere fatta a mano (carta e
matita) oppure al computer con
programmi di disegno CAD e poi stampati tramite la stampante o il plotter. Il rilievo di una stanza
può essere utile anche quando dobbiamo fare dei piccoli lavori di fai da te
(ad esempio mettere un nuovo pavimento sopra quello esistente) oppure nel
caso si voglia acquistare o cambiar ei mobili della casa. Prima di recarsi
in mobilificio o di acquistare online se sappiamo le misure del locale e gli
ingombri del nuovo arredo è possibile capire e prevedere prima lo spazio e
capire se quel mobile va bene o è troppo piccolo o troppo grande.

Come si fa il rilievo di una stanza

Per fare il rilievo di una stanza o di tutta la casa in realtà è un
lavoro molto semplice e che si fa in poco tempo. Rilevare un locale o un
edifico significa prendere le varie misure della stanza in questione
(lunghezza, larghezza e altezza) in metri o centimetri e poi disegnarle su
un foglio di carta. Se si tratta di una singola stanza o serve prendere le
misure di una porzione del locale si può utilizzare tranquillamente il
metro
(rigido o flessibile) oppure quando questo non è sufficiente anche una
cordella metrica. Bisogna dire però che per utilizzare la cordella metrica
bisogna essere necessariamente in due persone e il grado di precisione non è
altissimo.

pianta di una stanza flessometro
Flessometro Tylon 
scopri su amazon

La soluzione ideale per fare un rilievo preciso ed accurato di una
stanza o dell’intero appartamento è quello di utilizzare un
misuratore laser. Oltre a velocizzare notevolmente i tempi è in grado
di restituire le misure in maniera assolutamente precisa. Se si vuole ad
esempio misurare la lunghezza della stanza basta solamente mettersi su un
lato appoggiare lo strumento e premere il pulsante.

Una volta che dalla parte opposta si vede il puntino rosso del laser si
preme nuovamente cercando di rimare fermi il più possibile. A questo punto
si legge il numero che esce sul display e si scrive sulla carta. Nel caso ci
siano pareti oblique e stanze con pareti inclinate occorre prendere anche le
diagonali, cioè le distanze tra i quattro spigoli della stanza.

Quando si fa un rilievo di una stanza normalmente si disegna a mano o a
computer il perimetro della stanza in modo da avere una traccia e poi man
mano che si fanno le misurazioni si riportano i numeri. Terminato il rilievo
e quindi tutte le misurazioni si riporta a CAD il disegno con le varie
misure corrette in modo da avere una restituzione grafica precisa.

misuratore laser per fare la pianta stanza
 Distanziometro Laser GLM 40
scopri su amazon

La restituzione grafica e il disegno della pianta

Abbiamo detto che una volta prese tutte le varie misure su un foglio
queste vanno riportate per ottenere un disegno finale della pianta con le
varie informazioni (quote, scritte, rettini peri muri sezionati, arredi,
etc.). Le scale per rappresentare un disegno sono diverse: 1:1,
1:2, 1:5, 1:10, 1:20, 1:50,1:100, 1:200, 1:500, 1:1000 e così via.
Normalmente per i disegni preliminari o comunque per la restituzione di un
rilievo come scala di rappresentazione è sufficiente la
scala 1:100 che fa vedere il giusto compromesso di informazioni
utili senza scendere troppo nel dettaglio. E’ la scala utilizzata ad
esempio anche per la presentazione dei disegni per le pratiche
comunali.

Più si scende col denominatore della scala e più sono le informazioni da
inserire e più dettagliato sarà il disegno, viceversa lo è meno. Per
evitare di disegnare a mano come una volta, il consiglio è quello di
utilizzare un programma come AutoCAD che è in grado di velocizzare
il lavoro; la cosa migliore è disegnare in metri e poi in fase di stampa
decidere a quale scala si vuole che esca il disegno. Se non sai utilizzare
un proagramma CAD puoi sempre
disegnare la pianta di una stanza a mano

con la matita e le squadre.

come fare la pianta di una stanza

LEGGI ANCHE:

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox