edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Zoccolatura casa: cos’è e come si fa

Indice

Sulla parte bassa delle pareti di un edificio viene a volte messa la cosiddetta zoccolatura, ovvero una fascia perimetrale a protezione della parete stessa. Anche per le pareti interne si usa mettere una zoccolatura che in questi casi viene chiamata battiscopa. Vediamo quali caratteristiche deve avere e quali materiali usare per la zoccolatura.

zoccolatura
zoccolatura casa (foto di PawelEnglender - Fonte: pixabay.com)

Cosa si intende per zoccolaura

Quando si parla di zoccolatura ci si riferisce alla fascia perimetrale che in genere viene posata alla base delle pareti perimetrali di un edificio. Tale fascia che può essere fatta con vari materiali, ha sia uno scopo estetico per enfatizzare l’attacco a terra dell’edificio, sia uno scopo funzionale a protezione della parete stessa da urti o infiltrazioni. 

In genere la zoccolatura viene messa quando le pareti esterne hanno il rivestimento a cappotto termico; essendo più fragile di una parete normale è più soggetto a rottura a seguito di urti. Inoltre possono esserci danni causati da danni causati da pioggia, vento, vegetazione spontanea, oltre a quelli strutturali. Vediamo ora assieme che caratteristiche deve avere la zoccolatura, con quali materiali si può realizzare e come farla, sia su edifici di nuova costruzione sia su ristrutturazioni.

LEGGI ANCHE: Quanto dura un cappotto termico esterno?

Zoccolatura: caratteristiche

Per svolgere la funzione estetica e protettiva degli strati che compongono la parete, la zoccolatura esterna dovrebbe avere un’altezza che va tra i 30 cm e i 50 cm che corre lungo tutto il perimetro. Se lo zoccolo è inferiore ai 30 cm si rischia che non svolga la sua azione protettiva, se al contrario è maggiore di 50 cm è spreco inutile di materiale e costi maggiori.

Per realizzare la zoccolatura si possono utilizzare diversi materiali come ad esempio piastrelle di cemento che imitano la pietra, piastrelle in klinker, piastrelle in cotto, etc. ma l’importante sarebbe che fosse realizzata con lo stesso materiale della pavimentazione esterna. In questo modo si ha un effetto sorprendente e originale.

Un altro aspetto molto importante è la tecnica e la corretta posa al fine di garantire un’efficace protezione dall’acqua, dagli agenti atmosferici e dagli urti. Il consiglio è quello di affidarsi a delle ditte specializzate in grado di eseguire il lavoro a regola d’arte.

Come realizzare la zoccolatura

Come accennato per non avere problemi di infiltrazioni o rotture del rivestimento esterno è fondamentale procedere con una corretta posa, avendo particolare cura della resistenza nel tempo e dell’efficienza dell’intervento.

Cosa molto importante, prima di procedere con la posa della zoccolatura esterna, bisogna rimuovere lo strato di intonaco lungo la fascia interessata laddove venga posata su una parete esistente. Questo è necessario per far aderire correttamente la fascia e per evitare il rischio di infiltrazioni d’acqua, che poi possono arrecare diversi danni alla struttura muraria.

Inoltre occorre aver steso la parte terminale del rivestimento in questo modo la pioggia può scorrere sulla parete senza penetrare nel muro.

Quali materiali utilizzare

Per realizzare una zoccolatura si possono usare diversi tipi di materiali, la scelta è anche in funzione del materiale con cui è realizzata la parete e la pavimentazione esterna per avere un corretto abbinamento. 

In genere vengono utilizzati tre tipi di materiali:

  • Ceramica (Klinker o terracotta): le piastrelle in klinker vanno sempre bene perchè oltre ad essere molto eleganti sono anche molto resistenti. Si prestano bene poi sia per rivestimenti esterni sia per rivestimenti interni come la zoccolatura della cucina.
  • Pietra (naturale o artificiale): la pietra è il primo materiale con cui veniva realizzata la zoccolatura anche in passato. Oggi per ragioni economiche e non solo si preferisce utilizzare la pietra artificiale o ricomposta che riproduce fedelmente la texture di quella naturale.
  • Plastica (PVC): in alcuni casi vengono utilizzati anche dei pannelli in PVC che hanno un trattamento particolare per resistere ai raggi UV diventando molto resistenti nel tempo. Un vantaggio importante rispetto agli altri materiali è l’aspetto economico in quanto i pannelli in PVC sono molto più convenienti.
ALFREDO CALANDRELLI Zoccolatura per cucina 2 metri 10 h, zoccolo, zoccolatura, ottima per la cucina, resistente colore Inox LUNGHEZZA 2 METRI
105 Recensioni
ALFREDO CALANDRELLI Zoccolatura per cucina 2 metri 10 h, zoccolo, zoccolatura, ottima per la cucina, resistente colore Inox LUNGHEZZA 2 METRI
  • Zoccolatura per cucina 2 metri
  • Zoccolo, zoccolatura, ottima per la cucina
  • Resistente colore alluminio
Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox