edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Green City: quali sono gli edifici più sostenibili al mondo

Indice

Le città italiane, europee e le metropoli del mondo sempre più si animano di
edifici volti alla sostenibilità ambientale e con una bassa impronta
ecologica. Verde, qualità della vita, edifici che non consumano e producono
energia, mobilità ecologica e trasporti pubblici sono i nuovi canoni che
accomunano la città del presente e del futuro. Vediamo quali sono gli edifici
più sostenibili al mondo ad opera di architetti e ingegneri che indicano la
via da seguire.

green city-edifici sostenibili-architettura-città
Green City le città sostenibili del futuro (foto di blazejosh – Fonte:
pixabay.com)

Cosa significa edificio sostenibile

Il termine sostenibilità è entrato prepotentemente in voga negli ultimi
anni e ancora di più nell’ultimo periodo. Sia l’amministrazione pubblica che
il cittadino privato sempre più hanno preso consapevolezza su questo tema
molto importante per difendere l’ambiente e avere città più vivibili.
Sostenibilità va a braccetto con modernità e l’architettura
è il legante che tiene assieme questi due pilastri.

In realtà si inizia a parlare per la prima volta di edifici sostenibili già
negli anni ’70 quando ci fu la crisi petrolifera e quando fu stilato il
rapporto sui “limiti dello sviluppo” per contenere il
dispendio energetico e il consumo di CO2. Da allora però per moltissimi
anni purtroppo è stato fatto veramente poco o nulla. A livello mondiale il
Nord Europa (Germania, Olanda, Inghilterra) è da circa 15-20 che hanno
iniziato a progettare non solo edifici sostenibili ma anche quartieri e città
verdi ed ecologiche.

I livelli di inquinamento atmosferico e congestionamento del traffico a fine
anni ’90 inizio 2000 avevano raggiunto livelli spaventosi e purtroppo in molte
zone del pianeta è ancora così. Per quanto riguarda l’Italia invece anche se
la strada da fare è ancora molto lunga, in realtà città come
Milano, Roma, ma anche città più piccole come Padova hanno iniziato un processo di
riconversione energetica. Nel 2020 è stato introdotto anche il Bonus 110 per
le riqualificazioni degli edifici esistenti.

LEGGI ANCHE: Le torri verdi e i boschi verticali

Elementi necessari per realizzare edifici sostenibili

Anche se non esiste una definizione ufficiale di edificio sostenibile e la
normativa in materia non è ancora esaustiva del tutto, a livello
internazionale esistono dei parametri e dei criteri per definire i livelli di
sostenibilità raggiunti o che devono raggiungere certi edifici. In genere si
applicano sugli edifici pubblici di grandi dimensioni ma presto verranno
applicati su qualsiasi tipo di edifico costruito o ristrutturato.

Questi modelli di certificazione sono molto selettivi e impongono valori molto
bassi difficili da raggiungere. Sono delle certificazioni ambientali che
valutano vari aspetti (dai materiali impiegati, tipo si sistema costruttivo,
energia, etc.) e che assegnano un punteggio. Fra i modelli di certificazione
più importanti abbiamo: il
protocollo Itaca, la
certificazione LEED
e il
protocollo BREEAM
(International New Construction).

Gli elementi necessari per realizzar un edificio sostenibile abbiamo:

  • uso di materiali naturali, riciclabili o riciclati, con un basso
    impatto ambientale;
  • energia rinnovabile prodotta attraverso le
    fonti di energia alternative
    (fotovoltaico, solare termico, minieolico, geotermico, etc.);
  • utilizzo di sistemi solari passivi attraverso soluzioni progettuali e
    costruttive che evitano di usare gli impianti di riscaldamento e
    raffrescamento;
  • involucro edilizio
    performante in grado di contenere al massimo le dispersioni
    energetiche;
  • sfruttamento nel modo ottimale della luce naturale per ridurre i consumi e
    migliorare il comfort abitativo delle persone;
  • ridurre i consumi di acqua con sistemi di raccolta e riciclo ma anche con il
    buon senso;
  • impianti innovativi ed efficienti in classe A+ possibilmente utilizzando la
    domotica.

5 edifici più sostenibili al mondo

Vediamo ora una carrellata dei 10 edifici più sostenibili al mondo.

The Edge, Amsterdam l’edificio con il punteggio BREEAM più alto

Questo è in assoluto uno degli edifici che consuma meno energia al mondo. The
Edge, la nuova sede Deloitte realizzato ad Amsterdam, nel 2016 ha ottenuto il
punteggio BREEAM più alto arrivando al 98.36%. E’ stato realizzato dallo
studio di architettura PLP Architetture ottenendo un edifico con livelli di
sostenibilità veramente elevati migliorando il benessere delle persone e
dell’ambiente. In questo edifico tecnologia e architettura si fondono
perfettamente. Grazie ai suoi 4100 mq di pannelli solari in copertura e sulle
facciate dell’edificio sfrutta l’energia del sole per produrre energia
elettrica.

Showroom del Parkview “green”, Pechino

Questo edificio a Pechino si caratterizza per aver ottenuto un punteggio LEED
altissimo. E’ il primo edifico infatti a essere certificato con un punteggio
LEED v4. Il Showroom del Parkview “green” è stato costruito all’interno del
Parkview Haworth a Beijing un quartiere certificato LEED Platinum. Anche qui è
stata data estrema importanza ai materiali, ai processi costruttivi, alla
qualità dell’aria che si respira all’interno e alla vivibilità oltre che ai
consumi energetici che sono ridotti del 59% rispetto ad edifici simili.

Bullit Centre, Seattle

Questo edificio progettato dallo studio The Miller Hull Partnership per la
Bullit Foundation ha ottenuto l’importante certificazione Living Building
Challenge in  quanto ha l’obiettivo di essere l’edifico più sostenibile
del mondo. I progettisti nel realizzare il Bullit Centre hanno immaginato
l’edificio come fosse un albero che trae energia dalla terra e dal sole. A
livello impiantistico è stato messo un impianto geotermico con sonde che
arrivano fino a 120 metri di profondità mentre in copertura sono presenti 575
pannelli fotovoltaici. E’ presente inoltre un sistema di raccolta, depurazione
naturale e distribuzione delle acque  sfruttando l’acqua piovana e
azzerando i consumi di acqua potabile. Temperatura e luce naturale sono
controllati da appositi sensori e sono stati utilizzati materiali naturali.

Termovalorizzatore a Copenhagen

A Copenhagen è stato riqualificato il termovalorizzatore nel cuore della
capitale danese dall’architetto Bjarke Ingels. Il termovalorizzatore di nuova
generazione brucia 440 mila tonnellate di rifiuti ed emette solo vapore
acqueo. L’edifico è oltre a rispettare tutti i più alti standard energetici è
diventato un polo attrattivo e ha riqualificato la zona attorno. Il
termovalorizzatore di Copenhagen è famoso anche per la sua pista da sci in
erba sintetica realizzata sulla copertura.

Bosco Verticale a Milano di Stefano Boeri

In questa breve carrellata degli edifici più sostenibili al mondo non potevamo
tralascia l’ormai famosissimo “Bosco Verticale” dell’architetto Stefano Boeri
realizzato a Milano nel quartiere City Life. Milano negli ultimi anni oltre a
capitale economica d’Italia ha spinto molto e sta spingendo per riqualificarsi
e diventare una vera e propria capitale europea, ecologica e all’avanguardia
in grado di competere con le città del nord Europa. Il rivoluzionario progetto
di Boeri è stato addirittura brevettato in modo da poter essere replicato enne
volte in qualsiasi città del mondo. Ogni minimo dettaglio è stato studiato in
ottica della sostenibilità ambientale ma il suo punto di forza è il verde, gli
alberi di basso, medio e alto fusto che sono parte integrante dell’edifico e
che gli consentono fra l’altro di cambiare “pelle” in ogni stagione dell’anno.

Friburgo: un esempio di Green City europea

Qualità della vita, impatto ambientale, produttività e infrastrutture
sono i quattro cardini principali per definire una città sostenibile. Come
abbiamo visto abbiamo già molti esempi in Italia e in Europa di singoli
edifici che sono un vanto dell’architettura e della tecnologia. Gli
edifici e le città devono e stanno cambiando volto migliorando molto la
vivibilità. Con i
cambiamenti climatici
in atto dobbiamo accelerare sempre di più questa riconversione ecologica delle
città di tutto il mondo. A Friburgo ad esempio, da sempre
all’avanguardia in questo settore, è una città completamente sostenibile, un
vero e proprio modello di esempio per tutte le città del mondo.

Vi proponiamo il video di Rai Play della trasmissione
Klilimanjaro in onda su Rai 3 disponibile su questo link (clicca qui).

TI POTREBBE INTERESSARE:

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
accordo quadro
Appalti
Manuel Binotto

Accordo quadro e convenzione

Gli accordi quadro e le convenzioni sono strumenti fondamentali negli appalti pubblici, utilizzati per semplificare e ottimizzare le procedure di approvvigionamento di beni e servizi.

Leggi Tutto »
Resta aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter
Articoli Recenti
0
Puoi lasciare un tuo commentox