edilizia-in-un-click logo

Portale edilizia

Indice

Purificatori d’aria: cosa sono e come funzionano

Indice

I purificatori d’aria negli ultimi tempi sono diventati strumenti utili e indispensabili per migliorare la qualità dell’aria all’interno degli ambienti lavorativi o domestici. Dopo la pandemia e con gli effetti dell’inquinamento è aumentata una sensibilità nei confronti dell’aria che respiriamo. Vediamo in questa breve guida cosa sono, come funzionano e quanto costano i purificatori d’aria.
purificatori d'aria
Purificatori d’aria per ambienti (foto di ieonsango – Fonte: pixabay.com)

Cosa sono i purificatori d’aria

I purificatori d’aria, come suggerisce il nome stesso, sono dei dispositivi che permettono di purificare l’aria ed eliminare le particelle inquinanti e migliorare la qualità dell’aria interna. I depuratori di aria infatti hanno avuto una vera e propria esplosione di mercato durante il periodo della pandemia ma si rivela essere molto utile anche in tutti quei casi particolari in cui non è possibile aprire le finestre o non è presente un  sistema di circolazione dell’aria forzata. E’ il caso di alcuni uffici ma anche dell’ambiente domestico. L’aria inquinata infatti non la troviamo solamente fuori in città ma purtroppo anche all’interno della nostra abitazione, luogo che riteniamo sicuro e protetto, in realtà ci sono molti elementi inquinanti come ad esempio sostanze chimiche che si utilizzano per la pulizia della casa o elementi chimici presenti nell’arredamento, etc. Ecco che in tutti questi casi è importante purificare e rendere più pulita l’aria; in questo modo si eviteranno anche l’insorgenza di malattie respiratorie.

A cosa serve il purificatore d’aria e perchè utilizzarlo

Il depuratore di aria migliora di fatto la qualità dell’aria interna del locale perchè con i suoi filtri è in grado di catturare le varie particelle minuscole e invisibili con il suo filtro, come virus, allergeni e sostanze inquinanti oltre a combattere i cattivi odori, eliminando la causa principale del fumo persistente o degli odori di muffa. L’esposizione quotidiana a un’aria con all’interno agenti inquinanti potrebbe portare anche nel breve periodo alla comparsa di vari sintomi come ad esempio:
  • sonnolenza;
  • alterazione del ritmo cardiaco;
  • difficoltà respiratorie;
  • mal di testa;
  • irritazione degli occhi, del naso e della gola;
  • allergie e asma;
  • vertigini;
  • spossatezza.
Nei casi più gravi l’esposizione a tali agenti inquinanti potrebbe addirittura provocare:
  • malattie cardiache;
  • attaccare il sistema respiratorio;
  • disturbi a livello del sistema immunitario;
  • effetti nocivi anche sul sistema cardiovascolare e sul sistema nervoso.

Come funzionano i purificatori d’aria

I purificatori d’aria o depuratori di aria sono in grado di ridurre gli allergeni aerodispersi come polline, peli di animali domestici e polvere, catturare gli aerosol che possono contenere virus respiratori, eliminare i cattivi odori di chiuso o dopo aver cucinato e filtrare gli agenti inquinanti dall’aria come gas, batteri e spore di muffa. I depuratori di aria quindi rimuovono le sostanze inquinanti e favoriscono la circolazione dell’aria. Il principio di funzionamento è uguale a tutti i modelli presenti sul mercato: in pratica vi è un sistema di ventilazione interna al dispositivo che aspira l’aria esterna e la fa passare attraverso dei filtri che assolvono a diverse funzioni mentre lo stesso meccanismo di ventilazione rimette in circolo l’aria purificata. Quello che sostanzialmente fa la differenza tra un modello più economico e uno più costoso, o tra un modello per uso domestico e uno professionale è il tipo e la particolarità dei diversi filtri. Per quanto riguarda la tipologia di filtri sul mercato troviamo purificatori d’aria che utilizzano sostanzialmente tre tipologie di filtri:
  1. Filtraggio meccanico che può essere a sua volta di due tipi:
    • filtro HEPA (il più efficace)
    • filtro a carboni attivi.
  2. Filtro ionizzatore;
  3. Filtro UVGI.
Il filtraggio di tipo meccanico è quello più tradizionale e ad ogi anche quello più efficace mentre gli altri due utilizzano delle nuove tecnologie che permettono di purificare l’aria senza aspirare e trattenere gli elementi dispersi in aria, ma agiscono  immettendo sostanze nell’ambiente le quali reagiscono fisicamente e chimicamente con le polveri aerodisperse.
depuratore aria
 Purificatore d’Aria per Allergie e Asma, Filtro HEPA, Contro il 99,97% dei Acari Polveri Pollini Odori Muffe
scopri su amazon

I purificatori d’aria funzionano veramente?

Premettendo il fatto che in linea di principio per quanto possibile la soluzione migliore è sempre quella di aprire le finestre e arieggiare la stanza per almeno dieci minuti due volte al giorno (meglio aprire due finestre in modo da provocare una corrente d’ara) è anche vero che in determinate situazioni è difficile, tipo in inverno e fa freddo, oppure in determinati contesti come ad esempio chi abita in grandi città fortemente inquinate. Poi ci sono periodi dell’anno in cui l’aria è maggiormente inquinata rispetto al normale. Ecco quindi che in questi casi aprendo la finestra si fa peggio che non tenerla chiusa e quindi il depuratore di aria viene in aiuto. Quindi possiamo dire che i purificatori d’aria sono veramente utili e potrebbero servire in particolar modo a chi:
  • Chi soffre di allergia ai pollini;
  • Chi soffre di allergie agli animali domestici;
  • Individui allergici agli acari della polvere;
  • Persone con problemi respiratori come l’asma;
  • Chef casalinghi che riempiono la casa di odori di cucina;
  • Fan di candele o incenso;
  • Case con veri caminetti aperti che bruciano legna o carbone;
  • Case difficili da ventilare;
  • Case soggette a condensa, umidità o muffe;
  • Abitazioni in città o in prossimità di zone ad alto traffico.

Come scegliere un purificatore d’aria

In questo breve articolo abbiamo visto cosa sono i purificatori d’aria, a cosa servono e  qual’è il loro principio di funzionamento. Sul mercato si possono trovare diversi modelli e tipologie di depuratori di aria per ambienti interni e quindi non sempre è facile orientarsi su un acquisto. A fare la differenza sul prezzo finale (e in genere anche sull’efficacia del depuratore) è la marca e il modello ma soprattutto la quantità e il tipo di filtraggio.  Per quanto ci riguarda possiamo consigliare fra i migliori il purificatore d’aria Dyson pechè risulta essere davvero efficace con un buon rapporto qualità/prezzo. I purificatori/ventilatori d’aria dyson sono progettati per pulire l’aria senza far rumore; inoltre dyson è azienda leader che cura molto anche il design e la qualità estetica dei suoi prodotti. Questi depuratori sono in grado di catturare ben il 99,95% degli inquinanti invisibili.

Quanto costa Dyson purificatore

Il costo di questi dispositivi varia in base al modello e ai filtri che utilizzano, ma anche alle funzioni che assolvono. Infatti alcuni modelli oltre a purificare l’aria sono anche in grado di riscaldare, rinfrescare e deumidificare l’ambiente; in questo modo con un unico oggetto si possono assolvere a diverse funzioni avendo un oggetto di design in casa. I prezzi medi dei purificatori d’aria Dyson possono variare dai 400 euro ai 7-800 euro.
purificatore aria dyson
Purificatore d’aria Dyson caldo freddo
scopri su amazon

LEGGI ANCHE: 

Condividi l'articolo:
WhatsApp
Facebook
Twitter
LinkedIn
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Immagine rappresentante un chiusino in strada
Progettazione
Giovanni Breda

Cosa sono i chiusini: tipologie e usi

Chiusini, elementi essenziali nell’ambito delle infrastrutture civili e stradali, coprono e proteggono l’accesso a servizi sotterranei come le fognature o i sistemi di drenaggio. La

Leggi Tutto »
0
Puoi lasciare un tuo commentox