Header Ads

L’importanza della giusta illuminazione

L'importanza della giusta illuminazione


L’importanza della giusta illuminazione è essenziale per la vita e per lo svolgimento delle nostre attività umane. Scopriamo perché, vivere e lavorare, in un ambiente illuminato ed areato, nella giusta misura, incrementa notevolmente il benessere di ogni individuo e quali sono i sistemi di illuminazione che permettono di captare maggiore luce naturale e artificiale.

giusta-illuminazione-naturale
un ambiente domestico ben illuminato (foto di manbob86 - Fonte: https://pixabay.com)


All'interno di un luogo di lavoro piuttosto che all'interno della nostra abitazione è importante avere una giusta illuminazione naturale ed artificiale. Citando Renzo Piano, uno fra i più famosi architetti conosciuti a livello mondiale per le sue straordinarie opere di architettura, la luce è essa stessa un materiale da costruzione e bisogna trattarla come tale. Nelle sue opere infatti la luce è un elemento fondamentale che da ricchezza ed esalta gli spazi costruiti. Avere la giusta illuminazione è importante perchè aiuta e contribuisce a vivere meglio.

La luce infatti:
  • Aumenta la visibilità all'interno di un locale e riduce l’affaticamento negli ambienti di lavoro;
  • Motiva e stimola l’apprendimento e lo studio nel settore educativo;
  • Migliora la produttività e agevola la sicurezza e la precisione nei posti di lavoro;
  • Migliora la qualità della vita in quanto un ambiente luminoso infonde benessere e sicurezza 
  • La luce ha anche un impatto sul nostro umore.
Nella progettazione di una casa o di qualsiasi edificio in genere è sempre da tenere in considerazione l'apporto di luce naturale diretta e indiretta (talvolta diffusa) che riusciamo ad ottenere, in base alla zona climatica, all'orientamento, ai materiali più o meno riflettenti e ai colori,ecc. ma altrettanto fondamentale è la luce artificiale. Utilizzare le giuste lampade, magari di design, contribuisce ad arredare in stile moderno e a dare un tocco in più alla casa e migliorando la qualità della vita all'interno di essa anche nelle ore notturne.

L’importanza dell’illuminazione naturale: benessere e salute

Come abbiamo già detto l’illuminazione naturale è molto importante per il nostro benessere psico-fisico. La luce del sole e l'esposizione ai raggi solari aumentano la produzione di vitamina D e produce sostanze benefiche per il nostro cervello dandoci buon umore e facendoci stare meglio. Infatti bisogna sempre preferire l'illuminazione naturale a quella artificiale. Spesso purtroppo si vedono o ci capita di stare all'interno di edifici progettati male e siamo costretti a stare con le luci accese anche di giorno aumentando fra l'altro gli sprechi di energia e i consumi energetici. Nei luoghi di lavoro o per esempio nei musei o gallerie d'arte è sempre preferibile avere l'illuminazione naturale indiretta meglio se diffusa e nel caso dei musei meglio ancora se proveniente dall'alto. Ecco perchè l'illuminazione naturale è sempre preferibile a quella artificiale.

giusta-illuminazione-naturale-artificiale
sala conferenze illuminata con luce naturale e artificiale (foto di Pexels - Fonte: https://pixabay.com)

L’illuminazione naturale attraverso le coperture

In particolari situazioni come fabbriche o musei è necessaria l'illuminazione naturale dall'alto. Esiste una normativa che da dei valori minimi da rispettare per essere in regola (il cosiddetto rapporto aero-illuminante) ma più luce riusciamo ad avere e meglio è. Il problema di illuminare direttamente attraverso le coperture uno o più locali si presenta abbastanza raramente negli edifici civili e viene risolto, a seconda del tipo di copertura, utilizzando finestre per tetti, tegole trasparenti, vetrocemento, etc.

Nei fabbricati industriali, commerciali o nei musei è preferibile illuminare naturalmente gli ambienti attraverso lucernari posti in copertura piuttosto che attraverso le finestre disposte lungo le pareti per avere un’illuminazione il più possibile uniforme. Queste ultime infatti possono fornire livelli di illuminazione insufficienti nelle zone più interne dei fabbricati, soprattutto in ambienti di grandi dimensioni occupati da macchinari o strutture che creano zone d’ombra, e nel contempo produrre fenomeni di abbagliamento nelle aree raggiunte direttamente dai raggi solari, rendendo necessari complessi sistemi di schermatura delle superfici vetrate (frangisole).

I sistemi di illuminamento dall’alto si possono distinguere in:

  • Sistemi a superficie illuminante suborizzontale, che comportano di solito maggiori problemi di schermatura e di ventilazione possono essere realizzati secondo due soluzioni: copertura a piastra con cupolette o lucernari, e copertura a padiglioni piani;
  • Sistemi a superficie illuminante verticale o inclinata si adattano bene a fabbricati orientati secondo l’asse Nord-Sud e consentono buone soluzioni per l’illuminazione e la ventilazione. Richiedono però una manutenzione più accurata e comportano maggiore volume riscaldato inutilizzabile e maggiori superfici disperdenti. Si possono realizzare secondo le seguenti soluzioni: coperture a shed, coperture a capriate sfalsate, coperture a due livelli.

L’importanza dell’illuminazione artificiale

Quando non è possibile ottenere la giusta illuminazione in un edificio o comunque quando arriva sera oppure d'inverno quando fa buio prima a sostituire la luce naturale arriva l'illuminazione artificiale altrettanto importante. In base al tipo di edificio e alla tipologia di lavorazioni e attività all'interno di esso sarà necessaria più o meno luce. Nella progettazione di una casa o di un edificio quindi è necessario un buon progetto illuminotecnico. I negozi sono l'esempio in cui la luce artificiale è fondamentale per vendere i prodotti. Spesso notiamo che le vetrine sono per illuminate anche di notte proprio perchè stimolano la percezione visiva e attirano la clientela. Sempre rimanendo all'interno dei negozi la luce artificiale può influire e variare la percezione dei colori della merce che andremo ad acquistare. Capita per esempio che entriamo in un negozio per comprare un capo di abbigliamento di un certo colore e quando andiamo a casa o usciamo dal negozio ci sembra che abbia un colore leggermente diverso. Ecco perchè anche la luce artificiale ha la sua importanza, e cambia molto la nostra percezione in base all'intensità e alla tonalità della luce.
Per non parlare di luoghi come scuole, biblioteche dove una giusta illuminazione motiva e stimola l'apprendimento dello studio e della lettura senza affaticare gli occhi.

Per un buon progetto illuminotecnico è necessario quindi stabilire in ogni ambiente la giusta potenza delle luci da installare, per evitare sprechi di energia elettrica, ma anche per assicurare la giusta visibilità al piano di lavoro. Altri aspetti da valutare sono:

  • il livello di illuminamento
  • l’uniformità di illuminamento
  • la limitazione dell’abbagliamento
  • la resa cromatica dei colori
  • il dosaggio delle ombre
  • la distribuzione e l’equilibrio delle luminanze
  • la resa del contrasto
Per avere la giusta illuminazione bisogna affidarsi ad un professionista del settore che in base alla situazione redigerà un progetto illuminotecnico, determinando la corretta qualità e quantità di luce necessaria in ogni ambiente, la scelta della tipologia e disposizione delle sorgenti di luce.


Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.