Header Ads

Come rasare un muro?

Scopriamo la rasatura dell'intonaco di una muratura, processo che permette di ottenere superfici lisce.

La rasatura di un muro è un processo di finitura dell’intonaco è di fondamentale importanza effettuare una buona rasatura per avere un effetto molto liscio delle finiture che si andranno ad applicare in un secondo momento e a seconda delle esigenze, si effettua utilizzando grassello di calce (una pasta a base di calce che viene lasciata maturare a lungo in apposite fosse) o intonaci rasanti a base di gesso o di cemento.
Come rasare un muro
(Fonte: rifaidate.it/)

Cos’è la rasatura di un muro

La rasatura di un muro è uno dei trattamenti più importanti che consentono di ottenere dei muri interni o esterni perfettamente lisci e costituisce la fase di completamento dell’intonaco grazie all'impiego di una particolare pasta che viene apposta su di uno strumento e poi applicata sulla parete da trattare. Qualsiasi tipo di muro potrà essere sottoposto a questo trattamento, che si tratti di una parete esterna che dovrà essere tinteggiata o di una interna che subirà una serie di lavorazioni successive e applicazioni varie di materiali.
(Fonte: manualino.com/)
La rasatura di un muro è uno dei passi fondamentali da eseguire quando si decide di ridipingere una parete, un’operazione che andrebbe fatta almeno una volta ogni paio di anni al fine di rinfrescare gli ambienti nei quali poi viviamo. Molto spesso rasare un muro per poi tinteggiarlo richiede l’intervento di operai specializzati ma non tutti sono disposti a spendere soldi e allora è buona norma imparare ad eseguire determinati lavori da se al fine di poterli effettuare da soli, risparmiando anche notevolmente.

Perché è necessario rasare un muro?

La rasatura di un muro è necessaria al fine di conferire alla nostra parete il giusto grado di porosità, in vista della tinteggiatura o di qualunque altro tipo di rivestimento, come ad esempio l’incollaggio di carta da parati, in modo tale da far risultare l’operazione ottimale sia nella resa estetica finale che nella durata. Infatti la rasatura consentirà alla parete di essere perfettamente liscia e uniforme e di poter ricevere nel migliore dei modi il trattamento finale. Può essere effettuata sia sulle pareti nuove che su intonaci vecchi da ripristinare durante una ristrutturazione. 
Quando su una parete o addirittura in tutta la casa sono presenti più stati di pittura sovrapposti, quando sul muro sono presenti dei dislivelli o addirittura delle crepe, o quando più semplicemente si desidera un lavoro ben eseguito e che tenga bene anche in caso di eccesso di umidità, è buona norma eseguire una rasatura delle pareti.

Cosa bisogna fare per procedere alla rasatura del muro

Prima di procedere con l’operazione di rasatura occorre che le pareti siano ben asciutte. Se non si aspetta la completa asciugatura del muro si potrebbe compromettere l’intero lavoro; il problema principale è che potrebbero presentarsi la formazione di muffe intrappolando l’umidità. 
Per ottenere la rasatura dei muri si utilizza il grassello di calce: un idrato di calcio ottenuto dallo spegnimento della calce viva con acqua in eccedenza, fino ad ottenere una pasta elastica e fine, un legante naturale a presa aerea, composto proprio da idrossido di calcio e acqua. Il grassello di calce viene sfruttato soprattutto nella preparazione delle malte per la sua capacità di conferire alle stesse un’ottima lavorabilità e plasticità. La stesura del prodotto deve essere effettuata con il frattazzo, un attrezzo specifico in metallo che serve per distribuire uniformemente il prodotto sulle pareti. Con il frattazzo, il prodotto viene così applicato sul muro con un gesto repentino quanto veloce, subito dopo deve essere schiacciato il rasante per compattarlo, si imprime una determinata pressione per eliminare gli eccessi di prodotto.
Rasatura a gesso per intonaci interni
(Fonte: ristrutturaconmade.it/)
Per rasare un muro bisogna sempre partire cercando di eliminare il più possibile ogni traccia di pittura vecchia e/o intonaco, infatti, qualora vi fossero dei pezzetti sgretolati di questi materiali, quando andiamo a pitturarci sopra, succede che la vernice non riesce ad attecchire bene e non solo, qualora dovesse attecchire, dopo poco comincerebbe a sgretolarsi. Pertanto con l’aiuto di una carta vetrata andate a carteggiare il più possibile la parete in questione. La soluzione più indicata per la rasatura del muro è quella eseguita con la malta, ma se non siete particolarmente avvezzi con i lavori fai da te, allora vi converrà acquistare un prodotto già pronto all’ uso con intonaco plastico, ai quali generalmente occorre aggiungere dell’acqua e miscelare. Dopo aver preparato la miscela dovrete applicarla, nello spessore di 1 cm circa, in maniera omogenea, aiutandosi con una cazzuola. Dopo aver bagnato l’intonaco si passa alla lisciatura, che si ottiene con movimenti circolari di frattazzo. Se necessario, potrete dare una seconda mano e poi passare alla mano di gesso. Chiaramente tra una fase e l’altra ci saranno dei tempi tecnici che dovrete aspettare al fine di far asciugare la parete al meglio. Ultimato tutto il lavoro potrete procedere a dare le mani di pittura.
Dopo la passata di stucco, comunque, è necessario che trascorrano altre sei/otto ore prima di poter carteggiare per l'ultima volta, ma in questo caso con una carta vetro che sia molto più fine, preferibilmente una carta 150.
Operazioni di finitura della rasatura di una parete interna in cartongesso
(Fonte: rifaidate.it/)
Una volta aver ottenuto una parete priva di buchi o crateri si può procedere alla stesura del fissativo o primer, importantissimo per concludere la preparazione della parete alla tinteggiatura o all’incollaggio di carta da parati. Il fissativo è un isolante che si applica o con un rullo o con un pennello preferibilmente, in quanto consente di far andare più in profondità il prodotto.
L’applicazione del fissativo rientra nella fase di finitura ed ha il compito di compattare la parete e di completare la fase che precede la tinteggiatura.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.