Header Ads

Tipi di finitrici per asfalto

Scopriamo che tipologie di finitrici per asfalto ci sono in commercio.

Le finitrici per asfalto rientrano nella categoria delle macchine operatrici utilizzate per la realizzazione delle opere stradali ed affini, in particolare sono usate per la realizzazione della pavimentazione stradale, per la stesura del conglomerato bituminoso necessario per la formazione dello strato di base e del tappetino di usura.
Il lavoro della finitrice per asfalto consiste nella stesura del conglomerato bituminoso, nella sua lisciatura e pre-compattamento; il compattamento finale è successivamente eseguito dal rullo compattatore. Il pre-compattamento è realizzato in genere per mezzo del “calcatoio” con azione battente, quasi sempre presente nelle finitrici. La lisciatura è eseguita per mezzo della piastra, quasi sempre dotata di un sistema vibrante. La piastra è in genere riscaldata da bruciatori alimentati a gas GPL.
macchine asfalto
(Fonte: stradeeautostrade.it/)
Le differenti potenzialità delle finitrici per asfalto sono determinate dalla larghezza e dallo spessore dello strato di materiale che sono in grado di realizzare; in particolare la dimensione della feritoia di uscita del banco vibrante, la sua larghezza e la conseguente dimensione della piastra vibrante, caratterizzano le capacità prestazionali della macchina che può essere gommata o cingolata.
Il principio fisico di compattare e lisciare il materiale utilizzando, rispettivamente un’azione battente e una vibrante, rende le finitrici stradali macchine con elevate emissioni di vibrazioni meccaniche. In base alla tipologia di materiale in grado di posare, le vibrofinitrici sono classificate in finitrici per asfalto con piastra vibrante riscaldata (oggetto di trattazione della presente scheda) e finitrici per calcestruzzo; inoltre le finitrici per asfalto possono essere cingolate, o gommate.
In base alla tipologia del banco vibrante e alla modalità con cui avviene il pre-compattamento, secondo la norma tecnica UNI EN 500-6 relativa ai requisiti specifici per finitrici stradali, queste macchine si suddividono in tre tipi:
finitrice stradale con piastra di tipo “statico”, in cui la macchina compatta il materiale con il peso della piastra compattatrice (senza l’azione di sistemi vibranti);
finitrice stradale con un singolo sistema di vibrazione, in cui la macchina compatta il materiale con un singolo sistema supplementare di comFINITRICE 432 pattazione, che può essere costituito da un sistema vibrante oppure da un sistema battente (calcatoio); 
finitrice stradale con almeno due sistemi di vibrazione, in cui la macchina compatta il materiale attraverso un sistema vibrante e un sistema battente (calcatoio).
macchine finitrici asfalto
(Fonte: directindustry.it)

Com’è fatta e come funziona una finitrice per asfalto gommata

La finitrice per asfalto gommata è dotata di telaio in acciaio composto da due parti, una posteriore e una anteriore. L’assale della parte posteriore sostiene il posto manovra e il vano motore attraverso le ruote motrici, che hanno pneumatici senza camera d’aria e diametro maggiore rispetto a quelle anteriori. Le ruote motrici posteriori sono accoppiate all’assale delle quattro ruote anteriori e la trazione idrostatica continua permette un adeguato adattamento della velocità della finitrice alle varie esigenze operative. L’assale anteriore è oscillante per aumentare la capacità dello sterzo. Le quattro ruote anteriori, come le posteriori, sono in gomma piena. Alcuni modelli di finitrice possono avere anche la trazione anteriore.
Il banco vibrante è composto da una barra stenditrice base, in posizione centrale, e due unità di estensione, a destra e a sinistra. L’azione vibrante e battente della finitrice è regolabile d’intensità dall’operatore della macchina. Il riscaldamento del banco vibrante è comandato dal quadro di commutazione presente nel posto di manovra. Lo spessore di stesa del materiale è modificabile attraverso la regolazione dell’altezza del banco vibrante, tramite la posizione del rullo di regolazione sulla relativa guida, in funzione del profilo longitudinale della strada.
macchine finitura asfalto
(Fonte: bernardiniscavi.it)

Finitrici stradali gommate e cingolate

Nel mercato esiste un’ampia gamma di modelli di finitrici per asfalto ideali per tutte le singole esigenze nel campo dei lavori di asfaltatura. Le finitrici in versione mini o compatta risultano facilmente manovrabili e produttive, anche in spazi ristretti. La varietà di modelli di finitrici per asfalto, dai più piccoli fino alle versioni più grandi con una larghezza di stesa di 14 metri, permette di affrontare anche i cantieri con esigenze di alte prestazioni, come aeroporti e autostrade. In particolare possiamo distinguere le finitrici per asfalto in due grandi categorie:
- vibrofinitrici cingolate;
- vibrofinitrici gommate.
Le vibrofinitrici cingolate soddisfano ogni requisito di potenza e precisione per le lavorazioni più impegnative. Con un'ampia riserva di potenza, queste macchine sono ideali per progetti di media e larga scala, raggiungendo larghezze di stesa superiori a 15 m. Le vibrofinitrici gommate offrono una produttività e una qualità e un'affidabilità di livello superiore, della pavimentazione stradale.

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.