Come togliere un pavimento incollato

Come togliere un pavimento incollato

I pavimenti incollati sono un'ottima soluzione perchè permettono di applicare un pavimento nuovo sopra uno esistente senza dover eseguire lavori di ristrutturazione con grandi spese. Economico e facile da posare, il pavimento incollato permette di cambiare il volto di una stanza o di un appartamento rinnovando il pavimento. Come tutti i pavimenti però con il tempo tendono a rovinarsi e anche un pavimento incollato se non si fa la dovuta manutenzione o non è stato posato correttamente con il tempo potrebbero formarsi delle bolle e staccarsi su dei punti. Se dovesse succedere questo la cosa da far è quella di togliere il pavimento incollato anche se l'operazione potrebbe essere più rognosa di quello che si pensa. Vediamo in questo articolo come togliere un pavimento incollato, cosa fare e quali strumenti utilizzare.

pavimento in legno-pavimento incollato
Pavimento in legno incollato (foto di midascode - Fonte: https://pixabay.com)

Perché togliere un pavimento esistente?

Il pavimento all'interno di una stanza o di un appartamento da subito all'occhio ed è un elemento importante. Un pavimento incollato permette con facilità e semplicità di cambiare pavimento senza sostenere spese per lavori di ristrutturazione. Potremmo tranquillamente trasformare un pavimento in piastrelle in un pavimento in legno aumentando anche il potere fonoisolante ai rumori aerei da calpestio. Il pavimento per durare nel tempo però deve essere posato correttamente e la colla utilizzata deve essere di qualità. Con il tempo potrebbe essere necessario togliere un pavimento incollato perchè la colla ha ceduto e in alcune zone si sta scollando oppure si sono formate delle bolle strane in alcuni punti, o perchè si è rovinato dal punto di vista estetico a forza di camminarci sopra. Altri motivi per cui dobbiamo togliere un pavimento incollato potrebbe essere causato dalla necessità di ripristinare o riparare vecchi impianti, oppure perchè ci è caduto sopra qualcosa di pesante che ha rovinato il pavimento.


Tipologie di pavimenti incollati

Uno dei materiali più utilizzati per fare un pavimento incolato è il linoleum, disponibile in rotoli, che può essere monocromatico oppure riprendere fedelmente le venature del legno in modo da sembrare un pavimento in legno. 

La posa dei prodotti per pavimenti vinilici, di gomma e di linoleum deve essere eseguita su un massetto asciutto, reso perfettamente liscio e piano mediante una lisciatura; diversamente data la flessibilità e il ridotto spessore dei materiali impiegati, si riprodurrebbero sulla superficie del rivestimento tutte le imperfezioni del suolo. I teli vengono incollati con adesivi specifici a seconda del materiale da posare e delle situazioni d'impiego, facendoli aderire perfettamente al supporto mediante un apposito rullo.

Un altro materiale utilizzato con la tecnica dell'incollaggio è il legno e il parquet con elementi prefiniti. Anche in questo caso vengono utilizzati adesivi scelti in base al tipo di supporto, che può essere per esempio un massetto o anche un pavimento preesistente, adatti a consentire le variazioni dimensionali tipiche del legno.


Come togliere un pavimento incollato in linoleum

Vediamo cosa bisogna fare per togliere un pavimento incollato in linoleum attraverso i seguenti passaggi. Per togliere un pavimento incollato la prima cosa da fare è togliere tutti i mobili e gli arredi e sgomberarlo in modo da poter lavorare liberamente. A questo punto prendiamo un taglierino e iniziando da un lato della stanza iniziamo a tagliare delle strisce stette e lunghe parallele. Dopo di chè un metodo infallibile è quello di utilizzare una fonte di calore, per esempio un phon potente, e passare lentamente una a una in maniera progressiva e graduale in modo da allentare la presa della colla e staccare un pò alla volta il linoleum. Operazione più rognosa che faticosa che a volte potrebbe richiedere molto tempo soprattutto se la colla è molto resistente.

Nel mentre utilizziamo il phon per scaldare il collante  e con una mano tiriamo il lembo, con l'altra mano potremmo utilizzare un taglierino o una lama e passare sotto lo strato man mano che la striscia si leva per facilitare e velocizzare l'operazione. Se hai una soletta in calcestruzzo potresti anche prima di staccare le strisce di linoleum versare dell'acqua bollente sopra il pavimento e aspettare qualche minuto, questo va bene anche se abbiamo un pavimento in legno che dobbiamo sostituire. Oppure se il phon è un metodo troppo artigianale o vedete che ci mettete troppo tempo allora, potreste utilizzare un vaporizzatore a pressione che con l'azione del vapore caldo qualsiasi adesivo cede rapidamente e senza troppi problemi.

Una volta terminata questa operazione ricordati di applicare un solvente chimico per eliminare ogni residuo di colla aiutandoti con una spatola per raschiare bene via tutto. Infine per completare l'opera procedi a dare una bella spazzata con una scopa con setole dure e poi passa l'aspirapolvere per rimuovere ogni possibile residuo di sporco o di polvere. A questo punto abbiamo finalmente tolto il pavimento incollato e preparato la base per la posa e  l'incollaggio di un nuovo pavimento.


> Leggi anche questo articolo: Come si posa un pavimento?



Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.