Il controsoffitto rustico

Il controsoffitto rustico: cos'è, caratteristiche

I controsoffitti sono un elemento che costituisce una superficie continua o una schermatura ribassata rispetto al solaio, in modo da formare un'intercapedine più o meno alta per far passare eventualmente gli impianti tecnologici. Esistono diverse tipologie di controsoffitti e in alcuni contesti come case di campagna o di montagna è preferibile utilizzare controsoffitti rustici in legno in quanto più adatti al tipo di ambiente.

controsoffitto legno-controsoffitto rustico
Controsoffitto rustico in legno a cassettoni (foto di stux - Fonte: https://pixabay.com)


Cos’è il controsoffitto: tipologie

Il controsoffitto è un elemento tecnologico che permette di abbassare i soffitti ottenendo così i seguenti vantaggi:

  • ridurre il consumo energetico per il riscaldamento nei locali troppo alti;
  • creare una protezione del solaio in caso di incendio;
  • migliorare l'isolamento termico e acustico del solaio;
  • creare un'intercapedine per far passare gli impianti. 


I controsoffitti si possono distinguere in controsoffitti aperti (cioè quelli che realizzano una superficie che non crea una netta separazione rispetto alla sovrastante intercapedine) e i controsoffitti chiusi (quelli che realizzano una superficie chiusa che delimita la sovrastante intercapedine). I controsoffitti chiusi possono essere a loro volta ispezionabili o non ispezionabili, a seconda che consentano o meno l'agevole accesso alla sovrastante intercapedine.

I controsoffitti non sono, come si potrebbe pensare, un elemento edilizio di recente adozione. Essi erano di comune impiego negli edifici del passato e avevano la funzione di elementi decorativi degli ambienti o di occultamento dell'intradosso dei solai di legno (oggi lasciati generalmente a vista per esempio nelle ristrutturazioni) o delle volte in muratura. Soluzioni tipiche erano quelle realizzate in arelle, cioè con stuoie di canne intonacate, o con elementi a cassettonato di legno, spesso variamente decorati.


Principali funzioni di un controsoffitto

Di qualsiasi tipologia sia il controsoffitto è sempre formato da una struttura portante ancorata al solaio e da un tamponamento collegato alla struttura portante, e per entrambi possono essere utilizzati materiali differenti come il legno per i controsoffitti rustici oppure il cartongesso. Il controsoffitto è una soluzione quasi sempre adottata negli uffici e negli edifici pubblici (soluzione ispezionabile) ma molto spesso architetti e ingegneri la utilizzano anche per lavori di restauro per vari motivi generalmente in cartongesso (soluzione non ispezionabile) per rimodulare spazi ed ambienti e in alcuni contesti vengono utilizzati i controsoffitti rustici.

In generale i controsoffitti possono assolvere alle seguenti funzioni quali:

  • consentire l'inserimento delle canalizzazioni degli impianti tecnici all'interno dell'intercapedine, creando una sorta di vano tecnico;
  • consentire l'installazione di apparecchi per l'illuminazione (plafoniere, spot, etc.) di dimensioni modulari integrabili con il controsoffitto;
  • costituire uno schermo fonoassorbente per migliorare le condizioni acustiche dell'ambiente;
  • realizzare un elemento decorativo dell'ambiente;
  • ridurre l'altezza dei locali fino a un massimo di 270 cm per i locali e 240 cm per i locali tecnici e bagni a seconda dei Regolamenti Comunali.
I materiali con cui sono fatti i controsoffitti devono avere la marcatura CE (regolati dalla UNI EN 13964:2007); inoltre indipendentemente dai materiali con cui sono fatti, vengono richieste le seguenti prestazioni: potere fonoisolante ai rumori aerei (e potere fonoassorbente), reazione al fuoco e resistenza al fuoco, e infine trasmittanza termica.

controsoffitto legno-controsoffitto rustico-architettura-chiesa
Controsoffitto in legno (foto di MichaelGaida - Fonte: https://pixabay.com)

Cos’è un controsoffitto rustico in legno?

Un tipo particolare di controsoffitto è il controsoffitto rustico. Il controsoffitto rustico può essere realizzato con una struttura in legno cassettonata, oppure con una struttura portante in legno e riempita con delle piastrelle o ancora essere dei semplici controsoffitti a intonaco rustico. Il controsoffitto rustico viene utilizzato ancora oggi in determinati contesti quando si cercano determinate soluzioni estetiche e requisiti di isolamento acustico migliore, come ad esempio nelle case di campagna o case di montagna dove in genere l'arredamento ha un carattere più rustico oppure in certi altri contesti come le sala da concerti, sale cinema, etc. dove si richiedo particolari esigenze fono assorbenti.

I controsoffitti a intonaco sono costituiti da uno strato di intonaco applicato su una superficie di aggrappo formata da elementi sospesi all'intradosso del solaio tramite fili d'acciaio zincato o distanziali ad altezza regolabile. I controsoffitti a intonaco rustici possono essere distinti in:

  • controsoffitti realizzati con tavelline Perret sostenute da tondini di acciaio inseriti nella sagomatura dei fianchi;
  • controsoffitti realizzati con lamierini grigliati porta intonaco. Questa soluzione si presta  a realizzare anche superfici curve variamente modellate.

controsoffitto rustico-piastrelle-legno
Controsoffitto con travi di legno e piastrelle (foto di sarangib - Fonte: https://pixabay.com)

Perché realizzare un controsoffitto rustico

I controsoffitti come abbiamo visto sono un'ottima soluzione per ridurre le altezze dei locali, contenere i consumi energetici e per creare un'intercapedine per mettere le luci e far passare gli impianti. In base alle esigenze e alla specificità dell'edificio e del singolo locale è possibile utilizzare il tipo di controsoffitto più adatto e che risponda alle caratteristiche funzionali ed estetiche richieste e volute. I controsoffitti rustici dal punto di vista tecnico si comportano come tutti i controsoffitti mentre si differenziano dal punto di vista estetico e per questo si adattano meglio in determinati contesti. I controsoffitti rustici possono essere in legno (a cassettoni, a lamelle di legno, etc.) oppure avere lo strato di rivestimento in intonaco rustico.


> Leggi anche questo articolo: Il controsoffitto fonoisolante, soluzioni




Nessun commento

Se avete dubbi domande o consigli scriveteci.

Starbuild.it. Powered by Blogger.