Header Ads

Il controsoffitto rustico

Il controsoffitto rustico: cos'è, caratteristiche

Il controsoffitto è una struttura che risponde a svariate esigenze, sia di natura funzionale che estetica. Dall’illuminazione al comfort termoacustico, il controsoffitto svolge diverse funzioni, basta scegliere la tecnologia giusta. In ambienti particolari come case di campagna o di montagna a volte è preferibile mettere un controsoffitto rustico in legno proprio perchè si presta al tipo di ambiente.

controsoffitto-rustico
Un tipo particolare di controsoffitto in legno (Fonte: www.edilizialavoro.com/)

Cos’è il controsoffitto?

Il controsoffitto è un elemento tecnologico che, fissato all’intradosso del solaio, riduce l’altezza del locale in cui è installato e ne delimita superiormente lo spazio. Una struttura che ridimensiona l’ambiente dandogli un nuovo aspetto e che deve garantire massima attenzione alle principali norme igieniche, rispettando l’altezza minima di 2,70 m (2,40 m nel caso di locali di servizio).
È una soluzione versatile e semplice da realizzare, che permette di risolvere diverse necessità, quali il passaggio di impianti o problemi di isolamento. La tecnologia esistente offre soluzioni per ogni esigenza, più o meno ispezionabili. Ma su qualsiasi sistema ricada la nostra scelta, un controsoffitto è sempre composto da due elementi principali: una struttura di sostegno e un tamponamento, per entrambi possono essere utilizzati materiali differenti.


Principali funzioni di un controsoffitto

Tra le funzioni a cui può assolvere un controsoffitto ci sono la copertura del solaio esistente o il ridimensionamento di un locale troppo alto. Sempre più spesso i progettisti ricorrono al controsoffitto per motivi estetici o per risolvere problematiche legate all’illuminazione interna, integrata nel controsoffitto così da creare anche effetti particolarmente gradevoli.

Tra le funzioni più pratiche, la principale è poi sicuramente quella di nascondere gli impianti, soprattutto in quei locali la cui destinazione non si sposa con la vista degli elementi tecnologici impiantistici. Il controsoffitto crea un vano tecnico, più o meno ispezionabile a seconda della soluzione costruttiva scelta, in cui trovano sede reti elettriche, idrauliche, di climatizzazione, telematiche, ecc. In questi casi, soprattutto negli edifici adibiti al terziario in cui gli impianti di climatizzazione sono di certe dimensioni e richiedo maggior manutenzione, l’ispezionabilità garantita dalla posa di elementi a secco è sempre la scelta migliore. 

Il controsoffitto, inoltre, può avere anche un ruolo nella progettazione antincendio in quanto esistono prodotti ignifughi appositamente studiati per resistere al fuoco, che permettono l’adeguamento di un solaio che non ha le corrette caratteristiche di resistenza al fuoco o di ospitare elementi dell’impianto antincendio. 

Infine, il controsoffitto è molto spesso la soluzione per migliorare sia il comfort acustico che termico di un ambiente interno, ospitando nell’intercapedine l’isolante necessario.


Quali requisiti devono soddisfare i controsoffitti?

I controsoffitti devono però soddisfare i requisiti marcatura CE (regolati dalla UNI EN 13964:2007) circa la sicurezza in caso di incendio (reazione al fuoco e resistenza al fuoco), la resistenza statica e dimensionale (capacità portante della sottostruttura e resistenza a flessione dei componenti della membrana), l’acustica (isolamento acustico del rumore aereo e assorbimento acustico), l’isolamento termico e la sicurezza igienica e ambiente (assenza rilascio di formaldeide e/o altre sostanze pericolose, assenza rilascio amianto).

controsoffitto-rustico
Esempio di rivestimento pareti e controsoffitto con listelli di legno per dare un effetto rustico
(Fonte: foto.habitissimo.it)

Cos’è un controsoffitto rustico in legno?

Un tipo particolare di controsoffitto è il controsoffitto rustico. L’impiego principale dei controsoffitti rustici in legno è di rivestire sale riunioni, auditorium, cinema e teatri poiché permettono un elevato isolamento acustico. Vengono, però, anche utilizzati per le baite e le case di campagna; tuttavia il loro utilizzo è previsto anche per le abitazioni cittadine o di paese, in modo particolare quando le case sono in stile rustico, per ridurre l’altezza dei soffitti, occultare le travi e nascondere i vari impianti.

I controsoffitti rustici in legno hanno un’intelaiatura portante, ben fissata al soffitto e alle pareti. Ad essa, in seguito, saranno collegati saldamente pannelli, doghe o quadrotti di legno che, per un migliore effetto visivo, sono fissati su ossature invisibili dopo il fissaggio alla struttura. Per il fissaggio delle doghe, poi, è usata una speciale tecnica; esse sono ancorate alla struttura portante con un meccanismo a scatto, per essere rimosse con facilità nel momento che se ne presenti la necessità. Ciò rende anche possibile, se occorre, ispezionare il soffitto e tutti gli impianti che vi sono nascosti ed anche la verifica di eventuali danni alla struttura muraria dopo un terremoto di particolare rilevanza.

controsoffitto-rustico-in-legno
Controsoffitto a cassettoni in legno (Fonte: www.metalscreen.it/)

Perché realizzare un controsoffitto rustico in legno?

I motivi che ci inducono a usare i controsoffitti rustici in legno sono innumerevoli. Uno di questi è il considerevole effetto estetico, che trasforma l’ambiente in uno stile rustico e dall’aroma antico. 

L’altro motivo è dato dalla possibilità che le controsoffittature siano completamente adatte a nascondere e ospitare tutti gli impianti: di climatizzazione, illuminazione e filodiffusione. Infatti, esistono particolari pannelli costruiti esclusivamente per contenere casse acustiche, porta lampade e bocche di ventilazione. 

Inoltre, la controsoffittatura consente un elevato isolamento acustico, in modo particolare se il suo spessore è ragguardevole, e se in concomitanza vengono usati altri materiali come la lana di canapa e/o il polistirene. Molto tempo fa, i controsoffitti in legno erano utilizzati in modo particolare per il loro pregio ornamentale ed estetico: grazie agli ornamenti che si possono apporre ai pannelli, si possono costruire volte molto originali e fantastiche alla vista, alla stessa stregua delle vote a vela. Inoltre, la controsoffittatura in legno, aiuta a dare agli ambienti una sensazione di calore e confortevolezza, che ci riconducono ai sapori di antichità.

Leggi anche questo articolo: Il controsoffitto fonoisolante, soluzioni




Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.