Header Ads

Come aggiustare un pavimento in laminato

Come aggiustare un pavimento in laminato

Negli ultimi anni il laminato viene utilizzato sempre più spesso per i pavimenti in abitazioni, uffici e anche negozi in quanto si tratta di una materiale molto bello esteticamente ma anche con ottime caratteristiche fisiche che lo rendono duraturo e bello nel tempo inoltre è è molto conveniente a livello economico mantenendo però uno standard di prodotto molto alto.
Può ovviamente succedere, come per ogni cosa, che possa danneggiarsi o rompersi quindi vedremo insieme come comportarsi in caso di rottura in quanto, di solito, per danni puramente estetici e non funzionali come graffi o macchie dovrebbe essere assicurato.


pavimento-laminato-soluzioni
Foto di Mazrobo, fonte: Pixabay.com


Caratteristiche tecniche del laminato

Il laminato è un rivestimento, rassomigliante al legno , applicato a una serie di materiali come Mdf, il truciolato oppure il tamburato. Si tratta di una serie di pannelli creati pressando dei fogli di carta, imbevuti di resine, tra loro. Solitamente la tipologia di laminato più utilizzata è formata da tre strati:

  • OVERLAY che viene irrobustito dalle resine in quanto funge da strato protettivo
  • STRATO IMBEVUTO DI RESINE MELAMMINICHE che viene stampato con una decorazione oppure a tinta unita
  • KRAFT formato da più strati di carta imbevuti di resine e prodotto in varie colorazioni
Di solito  il suo spessore è di 0.6 mm, parliamo ovviamente di quello più utilizzato.
Questo materiale ha molte caratteristiche vantaggiose sopratutto se esaminiamo la tipologia più utilizzata. L' HPL (Hight Pressure Laminate cioè un laminato sottoposto ad alte pressioni) presenta le seguenti caratteristiche tecniche:

  • DUREZZA
  • COMPATTEZZA
  • OMOGENEITÀ
  • NON POROSITÀ
  • ALTA PREGNANZA
  • RESISTENZA ALL'USURA (come dicevamo prima rimane bello nel tempo)
  • RESISTENZA AI GRAFFI E URTI
  • RESISTENZA ALLE INFILTRAZIONI 
  • RESISTENZA ALLE MACCHIE
  • RESISTENTE ALL'UMIDITÀ' E AL VAPORE
  • RESISTENTE AL CALORE ma se si tratta di un calore non troppo elevato perché questo potrebbe lasciare degli aloni sulla superficie
  • MOLTO IGENICO infatti trattandosi di una superficie sigillata è molto facile da pulire 
  • ANTISTATICO in quanto non attira la polvere
  • SOLIDO
  • IMPERMEABILE
  • INFIAMMABILE solo con fiamma diretta
Dunque ci troviamo di fronte ad un materiale con moltissimi pregi ma come tutti ha punti deboli che potrebbero causare la sua rottura.

Come può rompersi il laminato?

Tra le cause che possono portare alla rottura del nostro pavimento in laminato o semplicemente che aumentano l'usura a tal punto da dover procedere con la riparazione troviamo:

  • lo spostamento di mobili pesanti mediante trascinamento sulla superficie
  • le scarpe con i tacchi a spillo che in realtà sono una delle cause più frequenti dell'usura dei pavimenti in quanto esercitano sulle superfici una pressione molto alta ( consideriamo che l'area di un tacco a spillo sia 0.0062 m quadrati e che una donna pesi mediamente 50 kg, la pressione esercitata dal tacco a spillo sarà di  79'113 Pascal che è dunque un numero altissimo)
  • la caduta di oggetti pesanti e appuntiti che possono ammaccare o bucare la superficie                                                                                           

Come ripariamo il nostro pavimento?

La prima soluzione che potremmo adottare, ma solo in caso di lievi graffi, è quella di spruzzare sulla nostra superficie uno spray anti-graffio nella parte usurata colorando i graffi. Questo prodotto si trova molto facilmente ed è semplicissimo da usare, l'unica accortezza che si deve avere è quella di scegliere lo stesso colore del pavimento al fine di evitare fastidiose discromie.
La seconda soluzione è da attuare se il nostro pavimento presenta graffi e ammaccature abbastanza profonde da non riuscire a sistemare con  lo spray, quindi utilizzeremo il procedimento a stucco.
Per questo tipo di riparazione dobbiamo procurarci dei pastelli a cera del colore del nostro pavimento (sempre per evitare discromie nella nostra superficie una volta finito il lavoro) poi possiamo cominciare pulendo bene la superficie da trattare con un canovaccio umido in modo da eliminare residui di sporcizia che anche se in minima parte possono sempre essere presenti. Una volta pulito possiamo procedere passando i pastelli nelle parti rovinate in modo da coprire i danni e per finire passiamo con una pezza asciutta per livellare il tutto.
La terza soluzione è da adottare in caso che la superficie da trattare sia molto estesa e che i danni siano più consistenti. In questo caso dobbiamo usare una carta smerigliata per levigare l'intera superficie che in seguito a questo trattamento perderà la sua lucentezza e sarà quindi necessario applicare della cera da tenere poi in posa una sessantina di minuti e poi rimuoverla con l'aiuto di un panno in micro-fibra.
La quarta e ultima soluzione è da considerare se le parti danneggiate sono molto evidenti da dover quindi ricorrere ad una sostituzione dei pannelli difettosi. Ora dobbiamo procedere nel seguente modo:

  • SMONTIAMO IL BATTISCOPA
  • RIMUOVIAMO I PANNELLI DI LAMINATO FINO A RAGGIUNGERE LA PARTE ROVINATA DA CAMBIARE
  • APPLICHIAMO I PANNELLI NUOVI FINO A RICOMPORRE ,INSIEME A QUELLI NON USURATI, IL PAVIMENTO
Per poter usare questo tipo di soluzione è necessario procurarsi dei pannelli nuovi dello stesso colore di quelli usurati sempre per evitare i ritrovarci il pavimento di due colori diversi.

Pulizia e manutenzione del nostro pavimento in laminato

Per mantenere bello e pulito il nostro pavimento in laminato non è necessario fare grandi cose in quanto  per  un'ordinaria pulizia sarà sufficiente passarlo con un panno morbido e un detergente apposito. Mentre dovessimo trovarci di fronte ad uno sporco più ostinato potremo usare il detersivo per vetri e spazzole o spugne morbide, poi una volta pulito sarà necessario passare con un panno morbido al fine di un lasciare aloni nel nostro pavimento.
Dovessimo avere macchie di calcare si consigliano detersivi ad acidi deboli mentre per il calcare più leggero basterà un panno morbido umido e un pò di aceto. Per le macchie di inchiostro utilizziamo un panno umido con dell'alcool. In generale per la manutenzione del laminato è bene evitare pagliette in acciaio, prodotti abrasivi, detersivi in polvere e acetone.
laminato-manutenzione-mantenimento
Foto di Pixaline, fonte: Pixabay.com

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.