Header Ads

Velux: finestre per tetto a falde o piano

Velux: finestre per tetto a falde o piano

Le finestre per tetto sono necessarie per rendere abitabili i locali sottotetto. Devono però essere di alta qualità per evitare l'ingresso di pioggia ed altro. Scopriamo le tipologie di finestre per tetto Velux in commercio. 

finestre-velux-tetto
Finestra per tetto Velux
(foto di ddouk - Fonte: https://pixabay.com)

L’uso abitativo dei locali sottotetto e delle mansarde è condizionato dal rispetto dei limiti di altezza e di illuminazione imposti dalla normativa igienico-sanitaria. Per illuminare i sottotetti si ricorreva in passato agli abbaini, che erano provvisti di serramenti ordinari (finestre o porte finestre). Agli abbaini vengono oggi normalmente preferiti particolari tipi di finestre, dette finestre per tetti, direttamente inserite nel manto di copertura e realizzati con criteri tali da garantire la tenuta all’acqua anche se soggette al dilavamento e alla pioggia battente. Queste finestre per tetto, chiamate comunemente VELUX, sono prodotte in serie con dimensioni standardizzate e fornite complete di tutti gli accessori, compreso un lembo perimetrale con funzione di faldale che garantisce il collegamento con il manto di copertura. Le finestre per tetti possono anche essere integrate con schermature esterne o interne e i sistemi di apertura più usati sono quelli a bilico e a visiera automatizzati.


Illuminazione naturale attraverso le coperture piane

La luce e l'aria sono elementi fondamentali da garantire all'interno di un ambiente per determinare la qualità della vita all'interno dello stesso e tale rapporto è imposto per legge attraverso quello che si chiama rapporto aeroilluminante e il fattore medio di luce diurna. In relazione alle finestre per tetto possiamo avere due tipologie:

  1. finestre per tetto a falde (Velux) 
  2. finestre per tetti piani. 

Il problema di illuminare direttamente attraverso le coperture piane uno o più locali si presenta abbastanza raramente negli edifici civili e viene risolto, a seconda del tipo di copertura, utilizzando finestre per tetti velux o abbaini.
Nei fabbricati industriali e commerciali, o in edifici civili con copertura piana, è spesso preferibile illuminare naturalmente gli ambienti attraverso le coperture piuttosto che attraverso finestrature disposte lungo le pareti. Queste ultime infatti, possono fornire livelli di illuminazione insufficienti nelle zone più interne degli edifici, e nel contempo produrre fenomeni di abbagliamento nelle aree raggiunte direttamente dai raggi solari. Le finestre per tetti piani si possono sommariamente distinguere in:

  • sistemi a superficie illuminante suborizzontale: come copertura a piastra con cupolette o lucernari o copertura a padiglioni piani; 
  • sistemi a superficie illuminante verticale o inclinata: come copertura a shed, copertura a capriate sfalsate e coperture a due livelli.


bagno-luce-naturale-velux
Bagno sottotetto illuminato attraverso una finestra per tetto Velux
(foto di cocoparisienne - Fonte: https://pixabay.com)


Materiali e caratteristiche Velux

La Velux, azienda leader nella produzione di finestre per tetti, ha aggiornato le serie di modelli in produzione aggiornandone il design, le finiture, le prestazioni di isolamento termico e acustico e la facilità di installazione. L'offerta comprende quattro modelli base: due con apertura a bilico (GGL e GGU) e due con doppia apertura a bilico e a vasistas (GPL e GHL). Tutti sono costruiti impiegando pino scandinavo rivestito all'esterno in alluminio plastificato oppure in rame.

Oltre alle note caratteristiche di tenuta, le finestre per tetti Velux offrono numerose peculiarità, fra le quali ricordiamo:

  • battenti a completa ribata per facilitare la pulizia del vetro esterno; un esclusivo sistema che permette la ventilazione dei vani anche a finestra chiusa; 
  • possibilità di essere dotata accessori e di comandi a distanza sia elettrici sia manuali (le finestre dotate di comandi elettrici si possono far chiudere automaticamente in caso di pioggia); 
  • vasta gamma di accessori e di vetrate speciali;
  • possibilità di avere sistemi oscuranti integrati o tapparelle avvolgibili in lamelle di alluminio preverniciato ripiene di poliuretano ecologico adatte per proteggere dai rumori esterni, dagli agenti atmosferici e da eventuali tentativi di intrusione.


Per raccordare la finestra per tetti con il manto di copertura vengono offerti due tipi alternativi di scossaline. Il tipo EDW con grembialina in piombo plissettato, che è adatto a materiali di copertura tradizionali, tipo coppi, tegole, etc. Il tipo EDL che è adatto a materiali di copertura piatti, con spessori inferiori a 1 cm, come tegole d'asfalto, piastre di fibrocemento, ardesia, etc. Inoltre tutti i componenti delle finestre per tetti sono sottoposti a controlli di laboratorio, a test di qualità e resistenza.

camera-luce-velux-finestre.per-tetto
Camera da letto illuminata da due Velux (foto di sean891 - Fonte: https://pixabay.com)

Vantaggi delle finestre per tetto Velux

Come abbiamo visto in questo articolo, i lucernari o finestre per tetto Velux (sia su coperture orizzontali che per coperture a falde) sono dei serramenti inseriti nel manto di copertura aventi la funzione di illuminare e ventilare gli ambienti interni ed eventualmente permettere la visuale verso l'esterno qual'ora non sia possibile far entrare la luce da finestre posizionate lungo le pareti perimetrali. Inoltre le finestre per tetti velux sono molto utili per aumentare l'areazione e l'illuminamento di ambienti con poca illuminazione per esempio eseguendo dei lavori di ristrutturazione.



Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.