Header Ads

Le vetrate antisfondamento. Tipologie, caratteristiche, costi

Le vetrate antisfondamento: tipologie, caratteristiche, costi.

Le vetrate antisfondamento permettono di ovviare al problema  dei furti dei ladri in casa e sono particolarmente indicate per chi risiede in zone isolate, ad un piano terra o ha un’attività commerciale, perchè non rovinano l’estetica dell’edificio con grate e affini. In questo articolo, troverai alcuni consigli su come scegliere vetrate antisfondamento, in base alle caratteristiche alle tipologie e ai prezzi.

vetrate-antisfondamento
Vetrate antisfondamento (Fonte: www.rifaidate.it)

Cos’è un vetro antisfondamento: tipologie e caratteristiche

Il vetro antisfondamento è un tipo di vetro che si caratterizza per una maggiore resistenza agli urti. Tale resistenza viene ottenuta mediante un processo di stratificazione, sicché questa tipologia di prodotto è nota anche con l’espressione generica di “vetro stratificato”. In buona sostanza, il processo di realizzazione prevede l’adesione mediante apposita pellicola di più lastre di vetro, che dunque diventano “solidali” l’una con l’altra (in senso meccanico).
Una caratteristica importante del vetro antisfondamento, e che lo rende un prodotto versatile, utile non solo in funzione anti-crimine, è la sicurezza in caso di rottura. Infatti, le vetrate antisfondamento non sono indistruttibili, sono solo più resistenti. Nel caso in cui vengano, appunto, “sfondati”, non producono frammenti. In tal modo, e il riferimento è alle rotture accidentali, non vi è alcun rischio di farsi male.
Esistono svariate tipologie di vetrate antisfondamento, o per meglio dire di vetri stratificati. Tali tipologie si distinguono una dall’altra per lo spessore totale:

  • Vetri antiferita. Sono i vetri stratificati con lo spessore più piccolo, intorno ai 7 mm. Sono un po’ più resistenti dei vetri normali ma, almeno, quando si rompono non producono frammenti.
  • Vetri antivandalismo. Questi vetri sono difficili da scalfire. Secondo alcune stime, sono necessarie dalle quattro alle sei martellate per essere rotti. Il loro spessore si aggira sui 20 mm.
  • Vetri antiesplosione o antiproiettile. Sono vetri incredibilmente resistenti, sebbene non indistruttibili. Il loro spessore supera abbondantemente i 30 mm.
vetrate-antisfondamento-tipologie-caratteristiche-costi
Pareti vetrate grandi antisfondamento (Fonte: www.designmag.it)

Classi di sicurezza dei vetri antisfondamento

Quando si acquista un vetro antisfondamento tra le specifiche del produttore è indicata anche la classe di sicurezza, con un numero da 1 a 6. E’ un’indicazione dell’efficacia della finestra o della porta finestra nel contrastare il tentativo di intrusione dei ladri: tale efficacia aumenta progressivamente all’aumentare della classe di sicurezza.

  • Finestre blindate classe 1: Sono finestre sufficientemente robuste da resistere ad un ladro che utilizza per entrare solo la forza muscolare.
  • Finestre blindate classe 2: Resistono ai tentativi di scasso effettuati da un ladro occasionale con attrezzi di fortuna o comunque facilmente reperibili (ganci, tenaglie, cacciaviti, pinze, etc.). Si utilizzano per abitazioni in cui c’è un certo grado di controllo dall’esterno, come condomini e abitazioni poste in zone urbane dove c’è molto passaggio sia di giorno che di notte.
  • Finestre blindate classe 3: Sono le più utilizzate, perché testate per resistere a tentativi di intrusione di ladri esperti, che utilizzano strumenti di uso comune (scalpelli, seghe, cunei). Queste finestre vengono sottoposte a test che presuppongono che il ladro abbia a disposizione dai 15 ai 20 minuti per forzare la finestra, quindi, sono utilizzate in particolare per attività commerciali, magazzini, condomini e case singole poste in zone urbane o comunque frequentate.
  • Finestre blindate classe 4: Sono testate per resistere all’attacco di ladri esperti con una dotazione più sofisticata, come un trapano elettrico, attrezzi manuali come cunei e scalpelli e vari strumenti a percussione.
  • Finestre blindate classe 5: Sono testate per resistere all’attacco di ladri esperti con attrezzature professionali (sega e seghetto elettrico, mola ad angolo, trapano a più punte) entro i 15 minuti.
  • Finestre blindate classe 6: Sono testate per resistere all’attacco di ladri esperti con attrezzature professionali (sega e seghetto elettrico, mola ad angolo, trapano a più punte) della durata di 20 minuti.
vetrate-antisfondamento
Tentativo di rottura di un vetro antisfondamento (Fonte: www.edilnet.it/)

Quanto costa un vetro antisfondamento?

Il prezzo del vetro antisfondamento è incredibilmente variabile. Esso dipende, infatti, non solo dalla marca produttrice, che di per sé incide molto, ma anche dalla tipologie. Abbiamo giù specificato che le tipologie dipendono dallo spessore del vetro, poiché è lo spessore che garantisce funzioni specifiche come quella anticaduta, quella antivandalismo e quella antiproiettile. Ovviamente, all’aumentare dello spessore aumenta anche il prezzo.

In commercio esistono vari tipi di vetro antisfondamento. Il loro prezzo cambia in base allo spessore del vetro. I prezzi medi di riferimento per una vetrata antisfondamento sono:

  • Vetro stratificato antiferita, di spessore 6-10 mm: da 20,00 € a 40,00 € al metro quadro.
  • Vetro stratificato antivandalismo o antieffrazione, di spessore 20-25 mm: da 50,00 € a 90,00 € al metro quadro.
  • Vetro stratificato antiproiettile o antiesplosione, di spessore superiore a 30 mm: a 80,00 € a 300,00 € al metro quadro.
  • Posa in opera, indipendentemente dallo spessore del vetro: da 30,00 € a 70,00 € a elemento.
vetrate-antisfondamento-caratteristiche
Spessori vetro antisfondamento (Fonte: oknasamoraj.com)

Impieghi del vetro antisfondamento: quando è necessario installarli

Una vetrata antisfondamento è necessaria metterla ogni qualvolta si temano tentativi di intrusione da parte di ladri e malintenzionati. E’ quindi uno strumento per la sicurezza personale, per prevenire situazioni spiacevoli o che addirittura mettono a rischio la propria vita.
Tuttavia, sbaglia chi pensa che l’utilità del vetro antisfondamento sia tutta qui, nella capacità di prevenire atti vandalici. In realtà, questa tipologia di vetro viene utilizzata anche in virtù dell’altra caratteristica principale, quella di non produrre frammenti.

Ecco che il vetro antisfondamento viene anche impiegato nel design di interni, nelle soluzioni architettoniche, quali scale o vetrate interne, realizzate appunto in vetro. Qualora si rompessero, infatti, non metterebbero a rischio l’incolumità delle persone.

Ovviamente, in quest’ultimo caso, si sceglierà un vetro stratificato di spessore non elevato, un po’ per risparmiare un po’ perché, oggettivamente, la valenza antieffrattiva e antiesplosiva sarebbe del tutto sprecata.

vetrate-antisfondamento-scale-interne
Parapetto scala interna con vetro antisfondamento (Fonte: www.vetreriamilano.biz)

Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.