Cucine con penisola

Cucine con penisola: soluzioni, vantaggi, caratteristiche e prezzi

La cucine con penisola rappresentano una configurazione molto amata nell’arredo delle cucine moderne e contemporanee, insieme alle cucine ad isola. Sempre più persone quando devono ristrutturare casa  o acquistare una nuova cucina rivolgono la loro scelta verso questa tipologia e configurazione. Le cucine con penisola sono molto belle, funzionali, versatili e in grado di ridefinire il modo di vivere la zona giorno avendo uno spazio completamente open space come nelle cucine americane.

cucine-con-penisola
Cucine con penisola moderna (Fonte: www.arredamento.it)

Caratteristiche delle cucine con penisola

La configurazione della cucina con penisola è una soluzione su cui orientarsi quando si dispone di spazi open space: in questo caso rappresenta la soluzione ideale in quanto crea un’ideale separazione tra la cucina vera e propria e lo spazio living senza rendere necessari altri elementi divisori. E’ possibile scegliere tra una configurazione a “L” o a “C”.
Per realizzare una cucina con penisola è necessario disporre di un discreto spazio di manovra: indicativamente una penisola dovrebbe essere lunga almeno tra i 180 e i 190 cm e profonda almeno 70 cm. Con dimensioni inferiori il rischio è di progettare una cucina poco funzionale nella quale muoversi e lavorare.


Cucina a penisola e ingombri necessari

Nella scelta di una cucina con penisola è necessario tenere presente gli ingombri necessari, ovvero prevedere una distanza minima fra la penisola e gli elementi retrostanti:
120 cm per poter lavorare in coppia in cucina
120 cm circa per aprire in contemporanea le ante
almeno 100 cm nel caso ci sia una lavastoviglie con di fronte una parete

Inoltre per realizzare una cucina con penisola occorre avere un discreto spazio per la sua installazione: indicativamente una penisola dovrebbe essere lunga tra i 180 e i 190 cm e profonda almeno 70 cm.


cucine-con-penisola
Cucina in stile classico con penisola configurazione a C (Fonte: www.arredamenticalzavara.com)

Vantaggi delle cucine con penisola

Le cucine con penisola, oltre a dare un tocco di stile in più alla tua cucina, possono offrire alcuni importanti vantaggi:

  1. un piano di appoggio in più per la preparazione dei cibi;
  2. il bancone con penisola della cucina, oltre che aumentare la superficie d’appoggio e la capacità di contenimento delle basi, può essere comodamente sfruttato come area snack per colazione o spuntini veloci;
  3. ripiani e ante aggiuntivi in cui riporre utensili e piccoli elettrodomestici;
  4. Se il bancone è operativo con la predisposizione della cottura, il vantaggio è quello di poter comodamente cucinare con vista living piuttosto che con vista parete;
  5. la possibilità di sfruttare lo spazio a centro stanza che spesso rimane inutilizzato.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto va valutato con attenzione l’effettiva possibilità di portare fino alla penisola gli impianti per i collegamenti elettrico ed idraulico ed eventualmente eseguire l’installazione di una cappa a soffitto, che consenta di aspirare i fumi e gli odori prodotti durante le fasi di preparazione.


Tipologie di cucine con penisola

A partire da una cucina componibile, che notoriamente agevola la possibilità di personalizzazione nella scelta dei moduli e dei mobili da cucina, esistono diverse tipologie di soluzioni. Ecco le principali proposte di cucine con penisola:

  1. cucina con penisola come tavolo da cucina, caso in cui la cucina scelta si prolunga naturalmente nell’arredo dell’ambiente con una sorta di tavolo da pranzo incorporato;
  2. cucina a penisola con piano di lavoro, soluzione in cui la penisola fa al contempo da top cucina per preparare cibi, ospitare piccoli elettrodomestici da cucina e possiede la capacità contenitiva data da ante, cestoni, cassetti e vani a giorno, per sfruttare al massimo lo spazio di una cucina standard;
  3. cucina a penisola con piano di cottura e lavello, oppure solamente con piano cottura o solamente con lavello, una modalità d’arredo della cucina che rende la penisola il fulcro della vita in questa stanza;
  4. cucina a penisola con piano di lavoro e tavolo, insomma una soluzione d’arredo completa che richiede una penisola di notevoli dimensioni e profondità in modo da includere il top cucina per preparare i pasti e un piano snack (o tavolo da cucina) per consumarli dove disporre le sedute. Questi due ripiani, quello adibito a lavoro e il banco snack, vengono spesso disposti sfalsati, uno più alto e uno più basso, in modo da rendere più dinamica la composizione e per sottolineare i diversi materiali in cui a volte sono realizzati.

cucine-con-penisola
Altro esempio di cucina con penisola (Fonte: www.archiproducts.com)


Consigli pratici

La cucina con penisola è una magnifica scelta di design in cucina, nella disposizione degli arredi e nella configurazione dello spazio. Tuttavia è bene prestare attenzione ad alcune regole che dovrebbero fare da guida fin dalla fase di progettazione:  
  1. Innanzitutto bisogna tenere conto di eventuali impianti da portare nella penisola e della predisposizione del foro per l’uscita dei fumi. Ricordate inoltre, se possibile, di dotare la penisola di torretta elettrica per una corretta illuminazione (faretti o luci sospese sopra il piano cucina) e per il funzionamento dei piccoli elettrodomestici da cucina. 
  2. Se avete spazio in altezza per costruire il controsoffitto, dove nascondere il collegamento alla canna fumaria, potrete inserire la cappa cucina (ad un’altezza minima di 65 cm dal top) e la zona cottura nella penisola anche successivamente.
  3. Una cucina con penisola è ottima per lavorare agevolmente e in tranquillità perchè normalmente ogni cosa è a portata di mano. Questo richiede una disposizione logica dei mobili cucina indispensabili come forno e frigo, del piano di lavoro e del lavello cucina in modo da seguire la linea dei movimenti naturalmente svolti per cucinare.
  4. Infine se si sceglie di mettere una cucina con penisola quando la casa è già stata progettata, la soluzione più logica e semplice è quella di dotarsi della penisola solo come piano di lavoro, senza dover intervenire sugli impianti già esistenti (allacciamenti di gas, acqua, corrente e scarichi dell’acqua).
cucine-con-penisola
Esempio di cucina ad angolo con penisola, in questo caso la penisola è un tavolo per pranzi veloci e colazioni
(Fonte: www.ingrosso-arredamenti.com)

Cucine con penisola: prezzi

Le cucine con penisola più economiche sono quelle in stile moderno, che hanno un prezzo base di circa 1.200 euro. Questo primo prezzo si riferisce ad una cucina a L con isola costituita dal solo tavolo agganciato al piano di lavoro. Le grandi cucine con penisola classiche, invece, con piano di lavoro centrale, hanno un prezzo medio che va da 9 mila euro in su.
Puoi risparmiare qualche migliaio di euro scegliendo una cucina componibile economica e acquistando a parte l'isola per cucina, tra le numerose offerte dei rivenditori. Un'isola molto semplice, composta da un mobile giorno con piano di lavoro, costa circa 250 euro, mentre un'isola con tavolo può arrivare a costare 400-500 euro.




Nessun commento

Starbuild.it. Powered by Blogger.